Skip to main content

Artisti per Strada: Calciatori, Artisti e Cantanti insieme per Beneficenza

Non categorizzato - 10 Giugno 2010

La prima mostra di Arte Partecipativa, realizzata da Graziano Cecchini con la Spencer & Lewis. La tela realizzata dalla gente in Piazza San Giovanni il Primo Maggio, firmata dai giocatori dell’A.S Roma, da Antonello Venditti e da Max Pezzali sarà venduta su eBay a scopo di charity

Graziano Cecchini

Roma, 10 giugno 2010 – Ad unire i calciatori dell’A.S. Roma, il suo Mister Claudio Ranieri, Bruno Conti, Antonello Venditti, Max Pezzali e Roberto Ciufoli questa volta non è il calcio, ma l’amore per l’arte e per i bambini.

Ed è per beneficenza che loro e tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo hanno tutti aderito all’iniziativa “Artisti per Strada”, realizzata dall’artista futurista Graziano Cecchini (Rossotrevi) in collaborazione con l’Agenzia Spencer & Lewis, che ha realizzato l’evento, e con Esperya, che per la mostra ha messo a disposizione le sue eccellenze enogastronomiche.

Proprio nella sede romana della Spencer & Lewis in Prati (Viale Angelico 3), infatti, si è dato il via oggi alla prima mostra di “Arte Partecipativa”. Tutti i quadri esposti provengono dalla tela di metri 3x30 stesa davanti la Basilica di San Giovanni durante il concerto del Primo Maggio da Graziano Cecchini, dipinta e interpretata dalla gente comune.  Una delle tele è stata firmata da alcuni giocatori della A.S. Roma e da personaggi del mondo dello spettacolo come Max Pezzali, Antonello Venditti e Roberto Ciufoli ed è stata messa all’asta su Ebay.

L’intero ricavato sarà devoluto all’Associazione “Bambino Oggi… Uomo Domani Onlus”, sostenendo il progetto “Genitori a scuola”, volto a prevenire fenomeni di bullismo, depressione e devianze giovanili, attraverso l’organizzazione di seminari gratuiti negli istituti scolastici romani.

“Artisti per strada” non è solo il concept di una mostra d’arte, ma anche un esperimento di “comunicazione istantanea”. Il Primo Maggio scorso, infatti, circa 500 persone, hanno contribuito a realizzare un’opera d’arte collettiva, condivisa in tempo reale su internet tramite i cellulari. E dopo un’ora le immagini e i video già rimbalzavano oltreoceano. E durante il vuoto comunicativo del 2 maggio (giorno in cui i giornali non sono usciti in edicola), la comunicazione ha trovato da sola i suoi canali di diffusione su web, grazie a social media e blog.

“E’ il primo graffito del futurismo del III millennio – afferma Graziano Cecchinila dimostrazione pratica della velocità del Gigabyte, mentre il mondo è ancora fermo ed ancorato ad arcaiche tecnologie.  L’arte è molto più veloce di qualsiasi tipo di discorso. Basta una bomboletta e un pennarello per suscitare un’emozione. Inoltre abbiamo dimostrato che l’arte è di tutti. La gente comune ha realizzato la nostra mostra e noi gliela restituiamo, facendo inoltre del bene”.

Il progetto “Genitori a Scuola”, che verrà sostenuto dalla vendita dell’opera firmata, è stato patrocinato dall'Assessorato alla Formazione della Regione Lazio, dalla Provincia e dal Comune di Roma soprattutto per andare incontro ai fenomeni di bullismo sempre più frequenti.

Il bullismo giovanile, infatti, è un fenomeno di disagio sempre più dilagante. Sono sempre più frequenti episodi di violenza e soprusi tra coetanei e compagni di scuola. Le vittime sono molto spesso i ragazzi non integrati e i soggetti più deboli. Complice di queste vicende anche la violenza rilanciata dal web. Secondo dati recenti l’80% dei ragazzi residenti a Roma e in età compresa tra i 14 e i 17 anni dichiara di aver assistito a fenomeni di prepotenza mentre il 23% dichiara di averne subita (Fonte: Il Codici 2009).

"I genitori sono così presi dalle mille incombenze quotidiane - spiega Orietta Matteucci, Presidente della Onlus Bambino Oggi… Uomo Domani - che sembrano manager del loro tempo e di quello dei figli, e spesso accade che il rapporto con sé stessi, con il proprio partner e con i propri figli venga gestito la sera, quando la stanchezza può rendere nervosi. Noi siamo convinti che ogni genitore (e non solo) desideri costruire un domani migliore per se stesso e per i figli. L’idea è tutta qui: conoscere e conoscersi, capire e capirsi, migliorando il dialogo genitori/figli/scuola specie a fronte di una crescente incomunicabilità generazionale accentuata anche dalle nuove tecnologie. E’ questo il nostro obiettivo e ringraziamo tutti gli artisti e i personaggi dello sport e dello spettacolo che hanno voluto sostenere questo progetto”.

L’asta su eBay partirà venerdì 11 giugno alle ore 9.00 e per una settimana sarà possibile fare offerte nella sezione del sito dedicato alle aste di beneficenza per aggiudicarsi il quadro e sostenere quindi il progetto “Genitori a Scuola”.

Nella tela, oltre alle firme dei giocatori della A.S Roma, di Bruno Conti, Claudio Ranieri, Antonello Venditti, Max Pezzali, anche i messaggi della gente comune. Messaggi di pace, d’amore, di rispetto per l’ambiente. I disegni allegri e spensierati dei bambini. E qualche messaggio più velatamente polemico, come quello di Roberto Ciufoli che, dopo la sua firma, scrive sul fondo della tela la parola “Teatro”: “E’ questo il posto in cui è relegato il teatro ha in Italia – ha spiegato l’attore che ha poi continuato a scrivere sulla tela, sempre in basso - Cultura, no grazie”.

EbayGraziano Cecchini

altrenews

Human Plus. La regata del XII Spencer Day
Qui in Spencer & Lewis crediamo nello Human Plus e costruiamo il…
Scopri di più
Kozel arriva in Italia:
Tradizione, ospitalità e collaborazione i valori di Kozel La birra ceca più…
Scopri di più