Skip to main content

NOMINE: ALEXANDER MARTIN È IL NUOVO CEO DI SKS365 Andrew McIver nominato Presidente

logo sks365 giallo e nero su sfondo bianco

Una solida esperienza nel settore del betting & gaming per rafforzare il posizionamento e la customer experience

 SKS365 continua il percorso di rafforzamento delle attività regolatorie e di mercato annunciando due nuove nomine: Alexander Martin assumerà l’incarico di Amministratore Delegato, mentre Andrew McIver quello di Presidente non esecutivo del Board di SKS365, entrambi ruoli fondamentali per la prossima fase di crescita ed evoluzione dell’azienda.

Alexander Martin fotoAlexander Martin in precedenza è stato Chief New Media Officer e membro del board di Gauselmann AG dal 2014 al 2018. Porta con sé una grande esperienza maturata in realtà internazionali, sia nella leadership strategica che nelle scommesse sportive, nel gioco online e nella digital transformation. Prima del 2014 ha trascorso 15 anni come Top Management Consultant presso A.T. Kearney. 

Il Consiglio di Amministrazione di SKS365 gli dà il benvenuto: “Siamo lieti che Alexander Martin entri a far parte della nostra azienda come CEO. Ad Alexander spetterà il compito di guidare SKS365 nella prossima fase. La sua esperienza nel retail e nell’online, l’approccio strategico e la leadership che lo caratterizzano, lo rendono ideale per accelerare ulteriormente la crescita di SKS365.” Martin ha commentato così il nuovo incarico: “Sono molto onorato e orgoglioso di avere l’opportunità di guidare un marchio leader di mercato. Lavorerò insieme a un team di professionisti per migliorare il nostro posizionamento, focalizzandoci sul prodotto e sulla customer experience. Sono lieto di mettere a disposizione tutta l’esperienza che ho maturato sul campo in un momento cruciale per l’espansione dell’azienda.”

NOMINE: ALEXANDER MARTIN È IL NUOVO CEO DI SKS365Andrew McIver ha una vasta esperienza nella regolamentazione delle scommesse sportive e del gioco online. Con una formazione da Dottore commercialista, ha ricoperto la posizione di CEO a Jackpotjoy PLC dal 2016 al 2018 e in precedenza è stato CEO di Sportingbet PLC dal 2006 al 2013. Inoltre, ha rivestito ruoli non esecutivi in altre aziende del settore. 

Il Consiglio di Amministrazione di SKS365 ha così commentato: “Diamo il benvenuto ad Andrew McIver, un professionista che porta con sé una solida esperienza in ruoli apicali nel settore del gaming. Le sue competenze rappresentano ciò che serve per supportare il management e proseguire il percorso di crescita di SKS365.”

A proposito del suo nuovo incarico, Mclver ha dichiarato: “Ho costruito la mia carriera nel settore del gaming e sono entusiasta dell’opportunità di lavorare con Alexander e il suo management team e svolgere un ruolo rilevante nella nello sviluppo dell’azienda.” 

L’annuncio di questi nuovi incarichi strategici, che coinvolgono due importanti figure del settore, confermano il continuo supporto e gli investimenti da parte degli azionisti per realizzare gli obiettivi di crescita di SKS365 e Planetwin365.

 

OSCAR 2019: ‘ROMA’ DI ALFONSO CUARÓN FAVORITO ASSOLUTO SECONDO PLANETWIN365

OSCAR 2019: ‘ROMA’ DI ALFONSO CUARÓN FAVORITO ASSOLUTO SECONDO PLANETWIN365

Rami Malek in pole secondo il bookmaker come miglior attore protagonista,
mentre tra le donne Glenn Close sarebbe a un passo dalla sua prima statuetta

La cerimonia degli Oscar 2019 si avvicina e i bookmakers hanno messo a punto le previsioni sull’assegnazione dei mitici Academy Awards. La data da cerchiare sul calendario è quella del 24 febbraio, il teatro della cerimonia è il Dolby Theater di Hollywood.

Ci sono 24 categorie da premiare. Tra i riconoscimenti più blasonati: Miglior Attore, Miglior AttriceMigliore Sceneggiatura, Migliore Colonna Sonora, ma certamente il premio più atteso è quello che decreterà il Miglior Film del 2018.

Da una prima occhiata alle quote proposte, c’è un netto favorito e si tratta di Roma, diretto da Alfonso Cuarón e già vincitore del Leone d’oro. Secondo le proiezioni, il film del regista messicano sarebbe destinato a fare man bassa di premi: la vittoria come miglior film è quotata 1,85 sulla lavagna di planetwin365, che vede Roma al primo posto anche per la regia (1,07) e per la fotografia (1,05), oltre che come miglior film straniero in gara (1,05).

Subito dietro, con un distacco non indifferente, Green Book (quotato 3,85 come Miglior Film) di Peter Farrelly, che racconta una difficoltosa amicizia interraziale nell’America degli anni ‘60. Sul podio dei film migliori, per i quotisti di planetwin365, anche La Favorita, a quota 8,50. L’inconsueto film sulla monarchia inglese che denuncia la condizione della donna in un mondo rigidamente patriarcale è in corsa per altre categorie. L’attrice protagonista infatti, Olivia Coleman, è quotata 4,75 come migliore interprete donna; poche speranze, invece, per il regista Yorgos Lanthimos, per lui la vittoria è fissata a quota 26,00. Sembrerebbe, invece, quasi certa la vittoria per i costumi e le scenografie che riportano lo spettatore indietro nel tempo fino all’Inghilterra del XVIII secolo (1,13).

Grande protagonista maschile, l’attore rivelazione Rami Malek, che ha vestito i panni di Freddie Mercury nel già pluripremiato Bohemian Rhapsody (comunque ben distante dalla vittoria come miglior film, a quota 11,00). Dopo aver fatto incetta di premi ai Golden Globe e ai SAG Awards, l’attore è adesso in corsa per coronare questo successo con l’Oscar (1,30). Subito in coda Christian Bale, già vincitore di un Oscar nel 2011 come miglior attore non protagonista, si ritrova adesso a concorrere conuna quota di 2,90. Un po’ più distante dai primi due, Bradley Cooper (11,00) per il ruolo in A Star is Born, in cui è riuscito a mostrare le sue doti canore oltre che attoriali.

Proprio A Star is Born, fortunata pellicola della appena passata stagione cinematografica, è candidato anche come miglior film (13,00). La protagonista femminile del film è Lady Gaga, nominata come migliore attrice (6,50) ma decisamente distante dalla favorita di planetwin365, ovvero la veterana Glenn Close. Per l’attrice americana questo sarebbe il suo primo Oscar e la possibilità che si aggiudichi la statuetta d’oro è data a 1,25.

Quota 13,00 come miglior film anche per BlacKkKlansman, in corsa anche come miglior regia: per SpikeLee è testa a testa con il collega messicano Cuarón (entrambi a 9,00).

FESTIVAL DI SANREMO: PARTE IL TOTO-VINCITORE

FESTIVAL DI SANREMO

La 69esima edizione del Festival di Sanremo è alle porte, anche quest’anno sotto la conduzione e la direzione artistica di Claudio Baglioni, affiancato dalla coppia Virginia RaffaeleClaudio Bisio.

FESTIVAL DI SANREMONel menù dell’edizione 2019 un mix di giovani promesse e veterani della canzone italiana, artisti della scena indie e dei talent show e, come ogni anno, si discute già su chi sarà il vincitore. Mentre a Sanremo si svolge la conferenza stampa di presentazione, gli analisti di planetwin365 tracciano le previsioni della kermesse che accenderà le luci del Teatro Ariston dal 5 al 9 febbraio.

Il favorito è Ultimo, cantautore romano che ha già trionfato nella passata edizione, come nuova proposta. Il 22enne adesso gareggia tra i Big e sembra destinato a essere uno dei protagonisti: la sua vittoria, con il brano “I tuoi particolari” è quotata 1,95. Subito dietro, a 2,85, Il Volo. Secondo i quotisti di planetwin365 il giovane trio ha tutte le carte in regola per bissare il successo del 2015.

A quota 7,00 ci sono Francesco Renga e Federica Carta, il primo un habitué dell’Ariston (che l’ha già visto vincitore nel 2005), la seconda una beniamina dei più giovani dopo il successo di Amici. Proveniente dallo stesso talent, ma con più appeal sul pubblico femminile, Irama: il Leone rampante al neovincitore dello show di Maria de Filippi paga 11 volte la posta, come per Arisa, che si presenta quest’anno con il brano “Mi sento bene”. Chi invece non ha mai vinto a Sanremo è Nek, che quest’anno ci riprova con “Mi farò trovare pronto”. La vittoria del cantautore emiliano è a quota 13,00.

Tra i veterani ci saranno Paola Turci, Patty Pravo (sul palco con Briga) e Loredana Bertè. Le quote per le tre partecipanti sono rispettivamente 17,00, 21,00 e 22,00. Molto più giù, sempre in tema di vecchia guardia, Nino D’Angelo, che in duo con Livio Cori non conquista la fiducia dei bookies di planetwin365: la loro vittoria è data a 66,00 (così come quella di Achille Lauro e di Mahmood, vincitore l’anno scorso nella categoria “Giovani”).

Corposa anche la delegazione proveniente dalla scena indie e dall’underground nostrano: Zen Circus (21,00), Ghemon (33,00), Boomdabash, Motta ed Ex-Otago (46,00). Presenti nella parte medio bassa della classifica di planetwin365, ma a tutti gli effetti una potenziale leva di novità musicale per il grande pubblico. Mentre se la batteranno ad armi pari, almeno stando alle quote, i Negrita, Daniele Silvestri e Simone Cristicchi: quota 33,00 per tutti e tre i Big.