Skip to main content

Enologica35: i tesori di Montefalco promossi a pieni voti dal pubblico italiano e straniero

Enologica35: i tesori di Montefalco promossi a pieni voti dal pubblico italiano e straniero

PIER0784 copiaIl Presidente Pambuffetti: “Le nostre ‘Storie di Vite’ hanno superato ogni previsione”

Il Sagrantino DOCG e il Montefalco Rosso DOC protagonisti assoluti del successo dell’evento organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal  Comune di Montefalco che quest’anno fa registrare 4.500 bottiglie stappate e 5.000 presenze tra italiani e stranieri

Si è concluso domenica 21 settembre l’evento annuale dedicato alla produzione vitivinicola del territorio umbro e, in particolare, al Montefalco Sagrantino, Denominazione d’Origine Controllata e Garantita simbolo di eccellenza enogastronomica apprezzata in tutto il mondo.

A confermarne il prestigio e il valore internazionale è stato il grande successo di Enologica35, kermesse organizzata dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco che ieri, in occasione della sua chiusura, ha fatto registrare un boom di turisti in uno dei borghi più belli d’Italia, con numeri che hanno superato ogni risultato atteso.

Oltre 4.500 bottiglie sono state stappate in tutto il weekend, circa 5.000 turisti hanno raggiunto l’incantevole “Ringhiera dell’Umbria” per scoprire il patrimonio artistico, culturale e storico che ruota intorno all’universo del Sagrantino DOCG diMontefalco, partecipando alle degustazioni guidate, ai cooking show e agli eventi in cantina che hanno impreziosito questa edizione.

Al suo trentacinquesimo appuntamento, Enologica si rivela una manifestazione giunta a piena maturità, capace di soddisfare sia il pubblico, sia i tecnici e gli addetti ai lavori – ha commentato Amilcare PambuffettiPresidente del Consorzio Tutela Vini di Montefalco – Quest’anno, in particolare, grazie ad un calendario ricco di eventi organizzati dalle 27 cantine aderenti, siamo riusciti a mettere a stretto contatto turisti, giornalisti e produttori vinicoli. Le nostre ‘Storie di Vite’, al centro di questa edizione, hanno raccontato al pubblico lo spirito e il profondo legame che unisce la comunità del comprensorio montefalchese alla produzione vitivinicola, superando qualsiasi risultato preposto all’inizio dell’evento.

Enologica35 è stata l’occasione per parlare non solo di passato, tra tradizioni e usanze tipiche, ma anche di futuro, come è avvenuto nel convegno “La nuova sfida PSR 2014/2020: Sostenibilità, Innovazione e Conoscenza per creare Reddito d’Impresa”. Durante i lavori si è fatto il punto sull’ultima stagione di investimenti in innovazione e promozione nel campo vitivinicolo da parte del Piano di Sviluppo Rurale, il progetto regionale che ha contribuito, inoltre, al finanziamento destinato alla realizzazione di Enologica35. La Regione Umbria è risultata tra le prime in Italia in termini di capacità di spesa (792 milioni di euro assegnati), promuovendo l’idea che sia possibile creare un modello di sviluppo moderno, competitivo e sostenibile per rilanciare il mercato vinicolo italiano. Spazio anche per Expo2015, cui è stato dedicato il convegno “Expo2015: quali opportunità per i territori enologici italiani”. In vista dell’appuntamento che porrà l’Italia sotto i riflettori di tutto il mondo, si è parlato di nuovi sistemi di promozione del territorio, incentrati sul coinvolgimento dei visitatori facendo leva su una diversa narrazione dei tesori della cultura enogastronomia italiana.

In questo senso, il modello Enologica si è confermato uno degli esempi più riusciti di promozione e racconto del territorio, come risultato dalla ricerca presentata da Mirko Lalli, Ceo di Travel Appeal che ha analizzato i dati relativi alle ricerche effettuate online in tutto il mondo: nel periodo che ha preceduto Enologica35, 1 gennaio – 17 settembre 2014, Montefalco ha ottenuto l’82% di giudizi positivi nelle macroaree tematiche “cultura” e “turismo”, raggiungendo addirittura l’85% per la macroarea “enogastronomia”.

A questo si aggiungono anche i dati del Servizio Turismo del Comune di Foligno, che assegnano a Montefalco ilprimato tra le mete umbre più ambite dai turisti italiani e stranieri, con un +6,01% di presenze e +3,40% di arrivi rispetto al 2013.

Si chiude, dunque, con un bilancio più che positivo la trentacinquesima edizione di Enologica, che rinnova l’appuntamento al prossimo anno.

Ecco la lista delle 27 cantine che hanno preso parte a Enologica35:

Adanti, Antonelli, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Còlpetrone, Di Filippo, Dionigi, Antano – Fattoria Colleallodole, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Novelli, Pardi, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Rocca di Fabbri, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, F.lli Tocchi.

 

Enologica35: Si alza il sipario sull’evento che celebra l’universo del Sagrantino Docg

Enologica35: Si alza il sipario sull’evento che celebra l’universo del Sagrantino Docg

Inaugurazione Enologica35

Dal 19 al 21 settembre Montefalco apre le porte a turisti, wine lovers e addetti ai lavori

27 cantine aperte al pubblico, tour enogastronomici, degustazioni guidate, mostre e cooking show saranno i protagonisti della prestigiosa kermesse organizzata dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco

E’ tutto pronto per la trentacinquesima edizione di Enologica, l’annuale appuntamento organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco che da venerdì 19 a domenica 21 settembre accoglierà migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia per onorare la terra del Sagrantino, Denominazione di Origine Controllata e Garantita tra le più prestigiose del Paese, capace di giocare un ruolo di primo piano nello scacchiere dei grandi vini rossi d’Italia.

Farà da cornice ad Enologica35 l’incantevole scenario di Montefalco, uno dei Borghi più belli d’Italia che anche quest’anno si conferma la meta umbra più visitata dai turisti, con un +6,01% di presenze e +3,40% di arrivi rispetto al 2013, a testimonianza del successo, a livello nazionale e internazionale, di una manifestazione che unisce artestoriacultura ed eccellenze enogastronomiche.

Enologica35 si conferma un appuntamento immancabile non solo per gli amanti del vino, ma anche per coloro che vogliono scoprire i molteplici volti del comprensorio montefalchese –commenta Amilcare Pambuffetti, Presidente del Consorzio Tutela Vini di Montefalco  ciò grazie anche al contributo di tutte le cantine, che si sono impegnate ad organizzare un ricco calendario di appuntamenti per il pubblico, presentando un cartellone di degustazioni e visite guidate che soddisferanno i gusti di ciascun visitatore”.

“Montefalco è tra le mete più ambite dai turisti italiani e stranieri, un dato che anche nel 2013 ha riportato un incremento nel numero di visitatori, soprattutto nei mesi di Enologica – spiega Daniela SettimiAssessore al Turismo del Comune di Montefalco – Anche quest’anno le strutture ricettive della zona fanno registrare il tutto esaurito, segno che il progetto condiviso dal Consorzio, dal Comune e dalle altre Associazioni di promuovere nel mondo le peculiarità della nostra terra si sta rivelando vincente anche per lo sviluppo dell’economia e del turismo locale, oltre che per l’intera industria di produzione vinicola italiana”.

Il tema pensato per questa edizione è Storie di Vite, scelto per raccontare la “vita” che si evolve intorno alla produzione del vino, lungo un percorso impreziosito dai vigneti e dalle cantine umbre, in onore della tradizione che ha reso il Sagrantino un simbolo di eccellenza del Made in Italy apprezzato dentro e, soprattutto, fuori dai confini nazionali.

L’inaugurazione di Enologica35 è prevista alle ore 11:00  presso il Complesso di Sant’Agostino, quando sarà aperto anche il Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco, che si protenderà per l’intera durata dell’evento, insieme alla raccolta di illustrazioni di umoristi grafici ed illustratori professionisti “12 Autori alla ricerca dello Humour diVINO”. Dalle 14:00, invece, sempre all’interno del Complesso di Sant’Agostino, L’Angolo Fumoir ospiterà una degustazione guidata che abbina i sapori delle Grappe Sagrantino di Montefalco a una selezione di sigari.

Particolare attenzione è rivolta anche ai temi che caratterizzeranno Expo2015Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Green economy, rapporto con l’ambiente, imprenditorialità giovanile e nuovi modelli di sviluppo economico saranno al centro del convegno “La nuova sfida PSR 2014/2020: sostenibilità, innovazione e conoscenza per creare reddito d’impresa”, alle ore 15:30 presso la Sala Consiliare del Comune di Montefalco. Sarà l’occasione per presentare i dati relativi all’incremento dell’occupazione giovanile in agricoltura e al boom di imprese che giovani imprenditori italiani portano avanti con successo grazie ai Piani di Sviluppo Rurale promossi dalle Regioni.

Grande attesa per la degustazione guidata “Il Sagrantino Passito. La tradizione di Montefalco tra storia, attualità e prospettive”, che il giornalista ed esperto Antonio Boco presenterà al pubblico dalle ore 16:30, subito dopo L’Angolo Fumoir.

Chiuderà la prima giornata di Enologica35 l’appuntamento con l’arte di Luigi Frappi e il Vernissage della mostra “Opere”, in programma alle 18:00 al Museo Civico di San Francesco.

A completare il cartellone di appuntamenti in programma ci saranno gli eventi che le cantine produttrici hanno organizzato per accogliere pubblico e addetti ai lavori a partire dalla prima giornata di Enologica35.

Ecco la lista delle 27 cantine aderenti:

Adanti, Antonelli, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Còlpetrone, Di Filippo, Dionigi, Antano – Fattoria Colleallodole, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Novelli, Pardi, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Rocca di Fabbri, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, F.lli Tocchi.

 

Enologica35 – Storie di vite | Nel programma ufficiale: Expo2015, Imprenditoria giovanile, territorio

Enologica35, Storie di Vite: alla scoperta del Montefalco Sagrantino Docg

Immagine Enologica35Ben 27 le cantine aderenti con un cartellone ricco di eventi aperti al grande pubblico e alla stampa

Tra degustazioni guidate, mostre, cooking show si fanno spazio i temi dello sviluppo dei territori enologici

Circa 4 mila bottiglie pronte ad essere stappate, 27 cantine produttrici aderenti, migliaia di turisti attesi da ogni regione d’Italia. Questi alcuni dei numeri stimati per Enologica35, l’evento annuale organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco,che dal 19 al 21 settembre celebrerà il Sagrantino, Denominazione di Origine Controllata e Garantita tra le più prestigiose in Italia, capace di giocare un ruolo di primo piano nello scacchiere dei grandi vini rossi del Paese.

A fare da scenario alla kermesse, il territorio di Montefalco, entrato a pieno diritto nel firmamento dell’Italia del vino grazie all’abile intreccio portato avanti negli anni, sulla spinta di Enologica, tra arte, cultura, vino e territorio. E’ proprio grazie al successo della manifestazione e della preziosa produzione enologica, associati alla ricchezza storica e alla bellezza dei paesaggi umbri, che la terra del Sagrantino di Montefalco è stata incoronata come unica italiana tra le “10 Best Wine Travel Destinations” 2014 del popolare magazine Usa Wine Enthusiast.

Il valore di Enologica35, a livello nazionale e internazionale, per l’intero territorio umbro è al centro della conferenza stampa di presentazione ufficiale di questa mattina al Salone d’onore di Palazzo Donini a Perugia, sede della Regione Umbria, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Umbria, Fernanda Cecchini, del Sindaco del Comune di Montefalco, Donatella Tesei, dell’Assessore al Turismo del Comune di Montefalco, Daniela Settimi e del Vice Presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco, Filippo Antonelli.

Il tema portante di questa trentacinquesima edizione è Storie di Vite, in onore della tradizione che ha reso il Sagrantino un simbolo di eccellenza del Made in Italy. Un fil rouge da seguire passo passo, attraverso la straordinaria serie di iniziative proposte quest’anno per conoscere la “vita” che si evolve intorno alla produzione del vino, nei vigneti e nelle cantine del territorio in questo delicatissimo periodo a ridosso della vendemmia.

La formula, rinnovata rispettando la storicità della manifestazione, prevede numerose attività studiate per coinvolgere, allo stesso tempo, il grande pubblico e gli addetti ai lavori: turisti e wine lovers avranno la possibilità di visitare le terre, i borghi, le cantine per immergersi totalmente nello spirito della produzione vinicola; per la stampa specializzata spazi e approfondimenti riservati.

Come da tradizione, i riflettori saranno puntati  su degustazioni guidate da importanti firme della critica enologica italiana (Antonio Boco per “Il Montefalco Sagrantino Passito”; Jacopo Cossater per “Il Sagrantino si confronta con i grandi vini d’Italia” ; Fabio Pracchia per “Il Sagrantino nel tempo”) convegni, cooking show con gli chef Riccardo Benvenuti e Iside De Cesare.

Gli argomenti principali di questa edizione saranno, inoltre, la sostenibilità e il rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle tematiche al centro di Expo2015: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita con i due convegni “La nuova sfida PSR 2014/2020: sostenibilità, innovazione e conoscenza per creare reddito d’impresa” e “EXPO 2015: quali opportunità e quale comunicazione per i Territori enologici italiani”. Accanto ad essi, approfondimenti su storia, luoghi, mestieri e sapori intrecciati nella cultura e nelle tradizioni di Montefalco.

Enologica35 prenderà ufficialmente il via venerdì 19 settembre con l’inaugurazione alle ore 11.00 presso il Complesso di S.Agostino e l’apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco che si protenderà per l’intera durata dell’evento, insieme alla raccolta di illustrazioni di umoristi grafici ed illustratori professionisti “12 Autori alla ricerca dello Humour di VINO”.

Straordinaria la partecipazione delle 27 aziende vitivinicole produttrici di Sagrantino che, oltre ad assicurare la presenza nell’arco dell’evento, proporranno anche una serie di eventi in cantina, sia per il pubblico sia per la stampa.

Di seguito, la lista delle 27 cantine aderenti ad Enologica35:

Adanti, Antonelli, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Còlpetrone, Di Filippo, Dionigi, Antano – Fattoria Colleallodole, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Novelli, Pardi, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Rocca di Fabbri, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, F.lli Tocchi.

 

Enologica35, Storie di Vite: alla scoperta del Montefalco Sagrantino Docg

Enologica35, Storie di Vite: alla scoperta del Montefalco Sagrantino Docg

Immagine Enologica35

Dal 19 al 21 settembre torna l’evento enologico, organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco, che permette a turisti e addetti ai lavori di conoscere da vicino l’universo che ruota intorno al gioiello dell’Umbria

Si terrà a Montefalco (PG), dal 19 al 21 settembre, la trentacinquesima edizione di Enologica, l’evento annuale dedicato al Montefalco Sagrantino, Denominazione di Origine Controllata e Garantita tra le più prestigiose in Italia, capace di giocare un ruolo di primo piano nello scacchiere dei grandi vini rossi del Paese.

Il tema scelto quest’anno per Enologica è Storie di Vite, in onore della tradizione che ha reso il Sagrantino un simbolo di eccellenza del Made in Italy e per raccontare la “vita” che si evolve intorno alla produzione del vino, nei vigneti e nelle cantine del territorio.

Gli argomenti principali di questa edizione saranno, inoltre, la sostenibilità e il rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle tematiche al centro di Expo2015Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Accanto ad essi, approfondimenti su storia, luoghi, mestieri e sapori intrecciati nella cultura e nelle tradizioni di Montefalco.

Enologica35 prenderà il via venerdì 19 settembre con l’inaugurazione che si terrà alle ore 11.00 presso il Complesso di S. Agostino e l’apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco che andrà poi avanti per i tre giorni dell’evento. Con l’acquisto del calice, sarà possibile degustare i vini prodotti delle circa 26 cantine aderenti.

Come ogni anno, l’evento enologico, organizzato dal Consorzio Tutela Vini di Montefalco e dal Comune di Montefalco, prevede un vasto programma di degustazioni, convegni, workshop, percorsi culturali e artistici, cooking show e tour enogastronomici alla scoperta dell’universo che ruota intorno al Sagrantino.

Tanti gli appuntamenti da segnare in agenda per turisti, appassionati e wine lovers che avranno la possibilità di conoscere da vicino le terre, i borghi e i prodotti tipici di una tra le aree produttive più rinomate dell’Umbria.

Di seguito, la lista delle 26 cantine aderenti ad Enologica35:

Adanti, Antonelli, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Castelgrosso, Colle Ciocco, Còlpetrone, Di Filippo, Dionigi, Antano – Fattoria Colleallodole, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Novelli, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Rocca di Fabbri, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura, Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, F.lli Tocchi.