Skip to main content

DEMO DAY DI LVENTURE GROUP: PRESENTATE SEI NUOVE STARTUP

LVenture Group

Pubblico delle grandi occasioni nell’Hub dell’innovazione di LVenture Group per il primo Demo Day del 2019: l’evento di lancio delle startup che hanno terminato con successo l’ultimo programma di accelerazione di LUISS EnLabs, l’acceleratore nato da una joint venture con l’Università LUISS e supportato dai partner Wind, BNL Gruppo BNP Paribas, Accenture e Sara Assicurazioni.

DEMO DAYSei le nuove startup di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che investe in startup digitali, presentate ad una platea selezionata di investitori, rappresentanti delle corporate e alla stampa. Il portafoglio della società conta più di 60 startup, che hanno raccolto in questi anni oltre 49 milioni di euro, di cui oltre 13 milioni di euro investiti direttamente da LVenture Group e 36 milioni di euro provenienti da investitori terzi.

Questo Demo Day si svolge dopo un anno molto intenso per LVenture Group, che ha visto la definizione di 3 exit e l’avvio di importanti partnership con Hatcher+, fondo VC di Singapore, Facebook e, a seguito dell’ingresso di Futura Invest – veicolo di investimento di Fondazione Cariplo – nel capitale sociale della società, di un accordo strategico con Cariplo Factory. Le startup che oggi presentiamo hanno grandi potenzialità di crescita e siamo particolarmente orgogliosi perché alcuni dei Founder sono giovani talenti italiani formati all’estero e tornati appositamente in Italia per partecipare al nostro programma di accelerazione. Questo conferma la sua eccellenza, riconosciuta ormai a livello internazionale grazie al grande lavoro svolto in questi anni dal nostro team. Sicuramente questi nuovi talenti, insieme al rafforzamento del nostro ecosistema,porteranno le startup a crescere e generare valore ancora più rapidamente”,

ha commentato Luigi Capello CEO di LVenture Group e Founder di LUISS EnLabs.

Sul palco dell’evento riflettori puntati su soluzioni innovative per diversi settori di mercato:dagli e-sport al revenue management nel settore alberghiero, dalla digitalizzazione del settore degli eventi alla completa automatizzazione dei servizi di help desk e customer service per le aziende, sino alla disintermediazione del calciomercato e al marketplace per gli affitti a medio e lungo termine.

Le sei startup del Demo Day presentate da Augusto Coppola, Managing Director di LUISS EnLabs sono:

GEC, il più grande network di e-sport in Italia che regola la scena del gaming competitivo e ha sviluppato Getpro, la piattaforma di video-corsi sugli e-sport prodotti dai migliori videogiocatori;

Lybra Tech, piattaforma di revenue management che consente agli hotel di vendere i loro servizi al prezzo che massimizza i ricavi,grazie all’algoritmo proprietario basato sull’intelligenza artificiale;

Parcy, piattaforma che digitalizza il settore degli eventi, consentendo ai professionisti del settore di gestire preventivi e fatture, ricevere pagamenti e monitorare i progressi dei propri progetti completamente online;

Pigro, piattaforma che, grazie all’intelligenza artificiale,automatizza il servizio di help desk e customer service per le aziende, offrendo loro assistenti virtuali “chiavi in mano”;

Tiro libre, piattaforma digitale dove squadre, calciatori e procuratori interagiscono con le più recenti offerte di mercato ed entrano in contatto diretto per negoziare le loro richieste, rendendo il calcio mercato attivo tutto l’anno;

Zappyrent, marketplace che permette ai proprietari di appartamenti e stanze di affittare in modo veloce, sicuro e senza commissioni, incrociando la domanda con la richiesta da parte degli inquilini, che possono usufruire di tour virtuali in 3D per visitare l’alloggio in ogni momento.

“A HUMAN TOUCH IN AI”: AL VIA IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE AI WORKLAB 2.0

“A HUMAN TOUCH IN AI”:  AL VIA IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE AI WORKLAB 2.0

 

LVenture Group e LUISS EnLabs, assieme ai partner American Express, Cerved, GrowITup, Invitalia, Sanofi e Sara Assicurazioni hanno presentato la seconda edizione di AI WorkLab, il programma di incubazione sull’Intelligenza Artificiale

Si è tenuto oggi, nella cornice del Milano LUISS Hub, l’evento di lancio di AI WorkLab 2.0, il programma di incubazione sull’Intelligenza Artificiale promosso da LVenture Group in partnership con American Express, Cerved, GrowITup, Invitalia, Sanofi, Sara Assicurazioni e giunto alla sua seconda edizione.

AI WorkLab 2.0 è volto a individuare startup ad alto contenuto tecnologico nell’ambito dell’Intelligenza Artificiale e a svilupparle in sinergia con i partner come nuove soluzioni per il mercato. Il programma ricopre una duplice valenza: le aziende partner avranno la possibilità di scoprire e coltivare nuovi talenti, mentre i partecipanti potranno avvalersi del confronto diretto con manager ed esperti di realtà consolidate per validare il proprio progetto.

A human touch in AI” è il tema di questa edizione  che vuole rappresentare da un lato, l’impatto sul futuro dell’Intelligenza Artificiale e, dall’altro, la centralità del fattore umano, di nuove competenze e professionalità per indirizzare l’utilizzo di questa tecnologia verso i grandi benefici raggiungibili in termini di salute, sicurezza e produttività.

Siamo molto soddisfatti di aver rinnovato AI WorkLab con partner in prima linea nel processo di trasformazione digitale

ha affermato Giuseppe TomeiHead of Open Innovation di LVenture Group introducendo l’evento.

“In tutto il mondo si stimano solo 300.000 professionisti con competenze specifiche sull’Intelligenza Artificiale, ma la domanda è nell’ordine di milioni. Gli investimenti complessivi in AI hanno superato i 46,5 miliardi di dollari e sono in costante crescita, basti pensare al recente investimento di 1 miliardo di dollari annunciato dal MIT. Con programmi di Open Innovation come AI WorkLab vogliamo coltivare i talenti e le startup avvicinandoli alle corporate, in un settore, quello dell’AI, sempre più decisivo per la competitività su scala globale”.

Una panoramica sugli sviluppi e sugli scenari futuri dell’Intelligenza Artificiale è stata poi offerta da Daniele Pucci, Head of the Dynamic Interaction Control Research Line dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT):

L’impatto che l’Intelligenza Artificiale avrà sulla nostra società è paragonabile a quello avuto dall’avvento dell’elettricità. Case intelligenti in grado di segnalare guasti, prenotare interventi tecnici, ed organizzare e coordinare le nostre diete. Automobili e imbarcazioni a guida autonoma che trasportano i nostri cari e merci tra i continenti senza la nostra presenza e senza equipaggio. Bilance in grado di effettuare un check-up quotidiano e prenotare lo specialista di riferimento in caso di anomalie”.

A seguire la presentazione del programma da parte di Augusto Coppola (Managing Director di LUISS EnLabs) che ha poi condotto il panel “La rivoluzione digitale delle Corporate: l’Intelligenza Artificiale innova l’impresa italiana”. Durante la discussione hanno spiegato le ragioni della partecipazione delle corporate partner ad AI WorkLab 2.0:

  • Bruno ColettaHead of Marketing & CRM Payback – American Express;
  • Stefano GattiHead of Innovation & Data Sources Cerved;
  • Barbara Cominelli Marketing and Operations Director Microsoft Italia | growITup;
  • Fabrizio BellezzaResponsabile Sistemi Informativi Invitalia;
  • Milena LeoneHead of Innovation and Digital Consumer Health Care Sanofi;
  • Alberto TostiDirettore Generale Sara Assicurazioni.

La call per partecipare ad AI WorkLab 2.0 sarà aperta sino al 10 dicembre: i team selezionati riceveranno un grant di 2.500 euro (equity free) e accederanno a un percorso di 3 mesi che si svolgerà presso l’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs a partire dal mese di gennaio 2019. Durante il programma saranno supportati dal team di LUISS EnLabs e dagli esperti delle corporate partner nello sviluppo delle loro soluzioni innovative.

L’edizione precedente di AI WorkLab ha ricevuto oltre duecento candidature finalizzate, tra team e talenti. Sono stati selezionati dieci progetti, di cui nove hanno realizzato un MVP durante il programma, poi presentato al Gran Finale. Due startup hanno ottenuto un successivo round di investimento mentre una startup è stata selezionata per il programma di accelerazione di LUISS EnLabs. È stato inoltre sviluppato un PoC con un’azienda partner, tutt’ora in corso.

L’ Intelligenza Artificiale sta cambiando il mondo, non solo della produzione, ma anche della vita di tutti i giorni.È una tecnologia che garantisce un tremendo vantaggio competitivo a chi, per primo, riesce ad assicurarsela.”

Ha dichiarato Augusto Coppola, Managing Director di LUISS EnLabs.

Favorire la nascita di aziende in questo ambito è dunque non solo una necessità per le società che investono in innovazione, come LVenture Group, ma per l’intero ecosistema italiano. AI WorkLab è il tentativo di offrire un contributo importante in questa direzione e, alla luce dei risultati della precedente edizione, è un tentativo ben riuscito”.

LVenture Group rinnova la brand identity

LVenture Group rinnova la brand identity 4

LVenture Group rinnova la brand identity 1Progressione al futuro, con la consapevolezza e l’autorevolezza del presente: è questa la premessa alla base della nuova brand identity di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull’MTA di Borsa Italiana e del suo acceleratore LUISS EnLabs.

Un restyling che, muovendo dai risultati raggiunti da LVenture Group – più di 55 startup nel proprio portfolio, investimenti diretti per un valore superiore a 10 milioni di euro su un totale che supera i 40 milioni di euro e oltre 1.100 posti di lavoro creati – si inserisce all’interno di una strategia aziendale più ampia, attraverso cui la holding punta a consolidare la leadership in Italia nel mercato dell’innovazione.

Nella trasformazione dello storico logo di LVenture Group, un interstizio grafico nel lettering pone l’accento sull’importanza del dialogo tra presente e futuro. Immagine più moderna e attualizzata anche per LUISS EnLabs La Fabbrica delle Startup” – acceleratore di impresa nato nel 2013 da una joint venture con l’Università LUISS “Guido Carli”di Roma – parte essenziale dell’innovativo ecosistema di LVenture Group, un network di investitori, corporate, istituzioni, aziende partner ed esperti del mondo dell’imprenditoria e dell’economia digitale in grado di supportare in maniera ottimale lo sviluppo e la crescita delle startup.

Cambia la nostra brand identity, ma non cambiano i valori e la mission che ci poniamo da anni – commenta Luigi Capello, CEO di LVenture Group – l’investimento e il supporto a soluzioni innovative e la capacità di trasformare progetti e idee in attività imprenditoriali. La nuova identità visiva di LVenture Group sottolinea da un lato la solidità che abbiamo acquisito sul mercato, richiamando la storicità del brand, mentre dall’altro, evidenzia il continuo dinamismo che caratterizza il Venture Capital e il nostro innovativo modello di business, in grado di produrre realmente sviluppo economico e occasioni per le nuove generazioni.

AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS

AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS 3

AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS 3Si è tenuto martedì 10 aprile presso l’edificio WeGil in Trastevere il Gran Finale di AI WorkLab, il programma di incubazione sull’intelligenza artificiale lanciato da LVenture Group in partnership con BNL Gruppo BNP Paribas, BNP ParibasCardif, Sara Assicurazioni, Cerved Group e Payback.

Nel corso dell’evento le startup che hanno concluso il programma hanno avuto la possibilità di presentare i loro progetti imprenditoriali basati sulla tecnologia AI ad una folta platea composta da rappresentanti delle corporate, istituzioni e stampa specializzata.

Il programma, svolto nell’ambito delle iniziative di Open Innovation promosse da LVenture Group, ha visto la presentazione di 220 candidature con un roadshow (nei mesi di ottobre e novembre in collaborazione con le aziende partner) che ha toccato le città di Torino, Trento, Pisa, Roma e Napoli, arrivando a far visionare dal vivo 35 progetti diversi.

AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS
Luigi Capello, CEO di LVenture Group e Founder di LUISS Enlabs

Siamo particolarmente soddisfatti del successo di AI WorkLab, per l’elevato numero di candidature e per le potenzialità raggiunte dalle startup selezionate. Il programma ha puntato sull’intelligenza artificiale come strumento di innovazione nel mondo delle corporate e il grande interesse suscitato dimostra come il tema sia fondamentale per la competitività delle aziende – ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group e Founderdi LUISS ENLABS introducendo l’evento – La collaborazione con i nostri partner, in un settore in costante crescita e strategico per il futuro, conferma il posizionamento di LVenture Group ai vertici dell’innovazione”.

Delle 10 startup selezionate per il percorso di AI WorkLab, 9 sono riuscite a concludere il programma, presentando i propri progetti, tutti realizzati nell’ambito di settori specifici legati all’intelligenza artificiale (InsurTech, Document & Data Management, Customer Behaviour, Cybersecurity):

  • AI Med è un’assistente vocale per la salute domestica che, sulla base dei dati raccolti tramite IOT, indossabili ed elaborati dal motore AI, avvisa le persone sulle possibili malattie future;
  • Getcoo ha sviluppato DART (Direct Acquisition and ReTrieval), una tecnologia proprietaria di intelligenza artificiale per il Content-Based Image Retrieval (CBIR) che rispetto a soluzioni concorrenti identifica specifici oggetti e non categorie;
  • MultiplAI utilizza la tecnologia AI nel settore sanitario, focalizzandosi sulla complessa integrazione di dati multimodali percreare nuove conoscenze ed identificare con certezza quali terapie e farmaci produrranno i risultati più efficaci per i singoli pazienti;
  • MyMedReport è una piattaforma cloud crittografata efficientemente connessa con utente, laboratorio di analisi privato e medico curante che offre un servizio di gestione completa ed intelligente delle analisi ematiche;
  • Pigro offre assistenti virtuali per il customer care, in grado di rispondere fino al 70% delle richieste senza alcun intervento umano, recuperando le risposte dai set di dati esistenti;
  • Priya è il primo dispositivo multisensoriale dotato di AI che si prende cura dei bambini fin dai primi giorni di vita, monitorando continuamente il loro stato di benessere e avvisando prontamente il genitore in caso di necessità con allerte dettagliate, in tempo reale, sullo smartphone;

    AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS 2
    Roberto Paura presenta Priya
  • Secretairy è un chatbot che permette di ricevere automaticamente report personalizzati semplicemente tramite messaggi o email, migliorando così l’efficienza delle aziende;
  • TrueYou fornisce un’accurata analisi psicometrica della personalità degli utenti, usando i loro profili social per abbinare con efficacia personalità compatibili e aiutando così ad avere interazioni più significative e senza incomprensioni;
  • Verse è una piattaforma che utilizza crowdsourcing e blockchain per permettere ad ogni AI di imparare a conversare in maniera più equa ed efficiente, fornendo alle persone la proprietà sul loro lavoro e alle aziende strumenti essenziali per creare intelligenze artificiali migliori.

Con il programma AI WorkLab le startup hanno ricevuto un grant e seguito un percorso di tre mesi che, attraverso il sostegno operativo del team di esperti di LVenture Group, LUISS ENLABS e delle aziende partner, ha trasformato idee innovative in veri e propri progetti imprenditoriali:

Siamo riusciti a sviluppare progetti che, partendo da una fase embrionale, sono oggi in grado di affrontare il mercato e di presentarsi alle corporate e agli investitori – ha affermato Augusto Coppola, Managing Director di LUISS ENLABS Su questo aspetto il coinvolgimento dei nostri partner è stato fondamentale, grazie alla loro capacità di individuare opportunità di supporto ai progetti stessi. Allo stesso modo, sono convinto che il programma abbia contribuito ad evidenziare l’apporto fornito dai percorsi di Open Innovation nel campo dell’innovazione e della crescita delle imprese, specie in un settore come quello dell’intelligenza artificiale, già oggi di grande rilievo e che acquisirà un ruolo sempre più centrale nel futuro”.

AI WORKLAB: PRESENTATE LE STARTUP CHE HANNO CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCUBAZIONE LANCIATO DA LVENTURE GROUP E LUISS ENLABS 1
Augusto Coppola presenta le 9 startup che hanno concluso il programma di incubazione AI Worklab

STARTUP: LVENTURE GROUP PRESENTA ALL’INVESTOR NIGHT LE SEI STARTUP ITALIANE DA NON PERDERE DI VISTA

STARTUP: LVENTURE GROUP PRESENTA ALL’INVESTOR NIGHT LE SEI STARTUP ITALIANE DA NON PERDERE DI VISTA 1

Si è svolta ieri sera la presentazione di sei startup particolarmente promettenti del portfolio di LVenture Group, attualmente in fundraising.

 STARTUP: LVENTURE GROUP PRESENTA ALL’INVESTOR NIGHT LE SEI STARTUP ITALIANE DA NON PERDERE DI VISTA

 

Serata istituzionale per LVenture Group (LVG), holding di partecipazioni quotata sull’MTA di Borsa Italiana, che ieri sera ha presentato nei nuovi spazi milanesi, presso Milano LUISS Hub, sei startup particolarmente promettenti del proprio portfolio attualmente in fundraising: AmbiensVR, Direttoo, Filo, Moovenda, Nextwin e Vikey.

Dopo il saluto di benvenuto e la presentazione istituzionale da parte di Luigi Capello, CEO di LVenture Group, il pubblico presente ha potuto ascoltare dalle parole di Davide D’Atri, CEO di Soundreef, il caso di successo della piattaforma di gestione dei diritti d’autore e royalties per la musica, startup finanziata proprio da LVenture Group.

Le singole startup, introdotte ciascuna da investor esperti del settore – che hanno creduto nei diversi progetti, validandone la competitività – hanno tenuto acceso l’interesse della platea (in vista dell’apertura di un nuovo round di investimento) con pitch di presentazione che ha illustrato chiaramente il loro business plan e la loro vision. Le sei startup, tutte attive in ambito digitale con importanti fatturati, hanno presentato soluzioni particolarmente innovative e già con una solida traction di mercato. A partire da AmbiensVR, startup che realizza progetti di interior design in maniera dinamica, utilizzando la tecnologia VR. È stata poi la volta di Direttoo, piattaforma che mette in contatto i ristoratori con i fornitori, permettendo ai primi di ricercare e acquistare velocemente qualsiasi tipo di prodotto con un solo click. Filo produce invece un device che aiuta le persone a trovare ciò che per loro è importante, localizzandolo sul proprio smartphone. Dal canto suo, Moovenda è il servizio di food delivery su misura, capace di soddisfare appieno le necessità dei suoi clienti. La parola è passata poi a Nextwin, che ha declinato l’intelligenza artificiale in chiave gaming, sviluppando una piattaforma social di pronostici grazie a Invictus, un sistema di algoritmi in grado di sfruttare ed analizzare i big data. Infine è stato il turno di Vikey, startup che ha automatizzato il sistema del check-in per gli appartamenti destinati all’uso ricettivo, grazie a una nuova tecnologia software e hardware.

A chiudere la serata è stato Roberto Magnifico, Presidente di Angel Partner Group (APG), associazione di business angel che annovera tra i soci fondatori LVenture Group, che si è soffermato sull’importanza dell’ecosistema Italia e su come un solido network, capace di mettere in contatto investitori, corporate e startup, risulti fondamentale per l’affermazione sul mercato di queste ultime.

“Siamo molto soddisfatti del risultato dell’evento che si è tenuto ieri sera” ha sottolineato Luigi Capello, CEO di LVenture Group. “Serate come questa dimostrano l’efficienza del nostro ecosistema, che consente alle startup di presentarsi di fronte a una platea di oltre cento investitori. Le risorse finanziarie investite in startup con importanti risultati sono il carburante indispensabile per contribuire al loro successo. Ed ancora: “I co-investitori, tra cui gli associati APG, rappresentano per noi un asset strategico fondamentale: sui 40 milioni complessivi che finanziano le nostre startup, 30 milioni provengono da terzi mentre oltre 10 milioni di euro sono investiti direttamente da LVenture Group. Risultati che vogliamo implementare anche grazie a questo tipo di eventi”.

LVENTURE GROUP E ANGEL PARTNER GROUP INVESTONO €1M IN MANET

LVenture-Group-2

Manet, startup che sviluppa soluzioni innovative per il settore alberghiero, ha chiuso un round di investimento da €1M per consolidare la leadership sul mercato nazionale e avviare l’espansione internazionale.

 

LVenture Group (LVG), holding di partecipazioni quotata sull’MTA di Borsa Italiana che opera nel settore del venture capital, e i soci del gruppo di business angel Angel Partner Group, hanno effettuato un round di investimento da €1M in Manet (Manet Mobile Solutions S.r.l.), startup che sviluppa soluzioni software mobile e web-based per la prestazione di servizi innovativi nell’ambito turistico e alberghiero.

Con queste risorse Manet, originata dal deal-flow APG e accelerata dal Programma di Accelerazione LUISS ENLABS, punta ad incrementare la penetrazione sul mercato nazionale e ad espandersi sui mercati internazionali.

“Il round di Manet da €1mln che annunciamo oggi ci rende particolarmente soddisfatti per tre motivi. Primo perché conferma la capacità del nostro Programma di Accelerazione di selezionare realtà ad altissimo potenziale. In secondo luogo, dimostra il ruolo fondamentale del nostro ecosistema, fra i pochi a poter vantare un network qualificato di business angel come Angel Partner Group in grado di capitalizzare velocemente le startup. Infine, permette soprattutto a Manet di accelerare i piani di sviluppo e incrementare il proprio valore e a LVG di beneficiare di importanti rivalutazioni e proseguire nella generazione di valore per distribuirlo ai nostri azionisti“, così Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

“Siamo soddisfatti del nostro investimento per il progresso dimostrato da Manet che ha registrato, in solo un anno, una crescita a doppia cifra mese su mese ed ha distribuito migliaia di dispositivi su tutto il territorio Italiano” commenta Roberto Magnifico, Presidente Angel Partner Group.

“In un periodo sfidante per l’ecosistema startup italiano, riuscire a chiudere un bridge round, in ottica Serie A, in tempi record ed esclusivamente riservato agli attuali soci, è sicuramente una grande iniezione di fiducia per noi. Per questo ringrazio i nostri investitori che ci hanno aiutato a sostenere l’importante crescita registrata negli ultimi mesi. L’obiettivo è quello di rafforzare ulteriormente la nostra presenza sul territorio italiano, mercato in cui abbiamo già una solida penetrazione, ed al contempo iniziare un processo di internazionalizzazione che ci permetta di validare il nostro prodotto anche a livello globale”, sottolinea Antonio Calia, CEO di Manet.

Manet sviluppa e gestisce una soluzione innovativa rivolta alle strutture alberghiere, a cui permette di fornire connettività voce e dati ai propri ospiti disponendo nel contempo di un efficiente strumento di Customer Relationship Management per gestire la clientela durante il soggiorno in ottica di up e cross selling. La soluzione si compone di uno smartphone destinato agli utenti delle strutture ricettive e una web dashboard per gli albergatori.