Skip to main content

Brunello di Montalcino: raccolto oggi il primo grappolo di Sangiovese

Non categorizzato - 2 Ottobre 2009

Ottime anche le previsioni per la produzione di Rosso di Montalcino, Sant’Antimo e Moscadello di Montalcino

Montalcino, 22 settembre 2009 – Sono iniziate oggi le operazioni di raccolta delle uve per il Brunello di Montalcino dell’annata 2009. La vendemmia del Sangiovese è cominciata nella zona Sud del territorio, dove la maturazione ha già raggiunto il livello ottimale.

La qualità delle uve è molto elevata e le aspettative sono per un’annata di ottimo livello qualitativo. L’andamento meteorologico dell’annata 2009 si è sviluppato in due fasi distinte, ma che si sono ben integrate fra loro.

Nella prima fase, si è registrato un clima con molti giorni di pioggia e, quindi, con elevato accumulo di riserve idriche nel terreno. Si tratta del periodo primaverile, che coincide con l’inizio dello sviluppo vegetativo della vite. Questa fase piuttosto piovosa si è prolungata più di quanto avviene normalmente, fino alla metà di luglio.

Nel secondo periodo, quello estivo, il clima è stato molto asciutto e caldo. Sono risultate molto utili, dunque, le riserve idriche accumulate nella prima fase. La maturazione è migliorata a partire dalla metà del mese di agosto tenendo un andamento regolare, come dimostrato anche dai dati analitici raccolti dal Consorzio. Le gradazioni alcoliche potenziali delle uve sono piuttosto elevate, ma con ottimali livelli di acidità totale e di estratti. Di grande spessore ed equilibrio la carica dei polifenoli.

[tweetsearch q="brunello di montalcino" result_type="recent" limit=3]

Anche le uve per la produzione del Rosso di Montalcino, la cui raccolta si sviluppa in parallelo a quella del Brunello, risultano di ottima qualità. Uve molto buone anche per il Sant’Antimo, sia quelle a maturazione più precoce, già raccolte, sia quelle più tardive. In fase di raccolta, infine, le uve moscato che daranno vita a degli ottimi Moscadello di Montalcino, sia per le tipologie Tranquillo e Frizzante, sia per la Vendemmia Tardiva.

Buone previsioni anche per le quantità, per le quali si attende un livello simile a quello del 2008, con una probabile lieve diminuzione in termini percentuali.

<<In questo momento di grande impegno – ha affermato il Presidente del Consorzio Patrizio Cencioniregistriamo con soddisfazione le previsioni per un’ottima vendemmia 2009, che potrà permetterci di mantenere la nostra forza sui mercati per continuare a proporre Montalcino, nel panorama internazionale, come un “classico assoluto” dell’enologia toscana e italiana>>.

Grande ottimismo, quindi, per la vendemmia 2009, anno durante il quale la zona di Montalcino ha affrontato con grande determinazione la situazione di crisi economica mondiale, che sta coinvolgendo tutte le realtà vitivinicole, sia del vecchio mondo, sia dei nuovi paesi produttori.

Ma i dati rilevati danno delle indicazioni confortanti: al 31 agosto è stata registrata la cessione di 5.800.000 fascette per il Brunello di Montalcino, contro le 5.500.000 dello stesso periodo del 2008, per un aumento del 5%. Lo sforzo dei produttori, quindi, sta dando risultati positivi e si stanno mantenendo le posizioni acquisite.

altrenews

MASTERCHEF TEAM BUILDING - HUMAN PLUS
MASTERCHEF TEAM BUILDING Anche Settembre è arrivato e con lui tutte quelle…
Scopri di più
Human Plus. La regata del XII Spencer Day
Qui in Spencer & Lewis crediamo nello Human Plus e costruiamo il…
Scopri di più
Kozel arriva in Italia:
Tradizione, ospitalità e collaborazione i valori di Kozel La birra ceca più…
Scopri di più