Skip to main content

A Reggio Emilia l’ultima tappa de “Il Viaggio della Costituzione” dedicata al “Tricolore”

Viaggio della Costituzione Reggio Emilia

La mostra itinerante Il Viaggio della Costituzione, che ha portato la Carta Costituzionale in giro per l’Italia in occasione del suo 70° anniversario, termina nel capoluogo reggiano. Sarà visitabile dal 12 dicembre al 7 gennaio, a ingresso libero, presso il Palazzo della Banca d’Italia

Viaggio della Costituzione Reggio Emilia

Reggio Emilia, 12 dicembre 2018 – Si conclude a Reggio Emilia “Il Viaggio della Costituzione”, progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, che ha portato la Carta Costituzionale e la mostra dedicata al suo 70° anniversario in dodici città italiane.

La cerimonia inaugurale si è tenuta presso il Palazzo della Banca D’Italia, alla presenza del Sindaco Luca Vecchi. A chiudere questo viaggio simbolico tra la nascita della Repubblica e i giorni nostri è l’ultimo dei dodici principi fondamentali, associato proprio alla tappa di Reggio Emilia – “La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni” – insieme a una importante riflessione sul valore del “Tricolore”.

Reggio Emilia è lieta di accogliere la mostra ‘Il viaggio della Costituzione’. E’ una partecipazione motivata, consapevole e profonda, perché la nostra città è stata, il 7 gennaio 1797, luogo di nascita del Primo Tricolore, vessillo della Repubblica Cispadana e radice storica e valoriale del Tricolore italiano, sancito nell’articolo 12 della Costituzione. Il tributo della comunità reggiana alla nascita della Repubblica e della Costituzione, inoltre, è stato rilevante: si è realizzato nell’antifascismo e nella Resistenza, lotta collettiva per la quale Reggio Emilia è stata decorata di Medaglia d’oro al Valor militare, ed è proseguito con l’apporto di pensiero, ideali e cultura democratica dei Padri costituenti Nilde Iotti, Giuseppe Dossetti, Meuccio Ruini. La Costituzione – dichiara il Sindaco Vecchi è e deve essere la nostra bussola quotidiana, a cominciare dai suoi Principi fondamentali: dobbiamo leggerla, amarla, viverla. Questa mostra è un importante stimolo ed aiuto in questo senso”.

La mostra, a ingresso libero, è allestita presso la Sala Atrio Centrale del Palazzo della Banca D’Italia. Sarà visitabile dal 12 dicembre al 7 gennaio, tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 in orario continuato. Nei giorni delle festività natalizie – 25 e 26 dicembre 2018, 1 e 6 gennaio 2019 – sarà osservato un orario ridotto, dalle 15.00 alle 18.00.

I visitatori entreranno in contatto con approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso potranno rinnovare la propria adesione alla Costituzione con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti.

“Il Viaggio della Costituzione” ha portato la Carta Costituzionale fisicamente e idealmente ancora più vicina a tutti gli italiani, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza nelle città coinvolte: Milano, Catania, Reggio Calabria, Bari, Cagliari, Aosta, Roma, Venezia, Firenze, Trieste e Assisi.

A ciascuna sono stati associati uno dei dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e un tema, intorno al quale sono state promosse occasioni di incontro e dialogo aperte al pubblico. Si è parlato di “Democrazia”, “Solidarietà”, “Eguaglianza”, “Lavoro”, “Autonomia e decentramento”, “Minoranza linguistica”, “Stato e Chiesa”, “Confessioni religiose”, “Cultura e ricerca” e “Pace”.

Reggio Emilia, simbolo dell’articolo dodici e della “Bandiera”, chiude il cerchio portando a compimento questo viaggio.

Dialoghi sulla Costituzione

La tappa reggiana ha ospitato anche l’ultimo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza.

Presso la Sala del Tricolore del Palazzo Municipale, alle ore 11.00, si sono confrontati sul tema del “TricoloreMassimo Luciani, Professore ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università degli Studi di Roma – La Sapienza, Presidente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti e Alberto Mario Banti, Professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Pisa, coordinati da Massimiliano Panarari, Docente Luiss Università Guido Carli ed editorialista de La Stampa. Ad introdurre Matteo Sassi, vicesindaco.

“Dialoghi sulla Costituzione”: ad Assisi il dibattito sulla Pace

Dialoghi sulla Costituzione

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

Dialoghi sulla Costituzione

Assisi, 20 novembre 2018 – Si terrà il 21 novembre l’undicesimo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Presso la Sala degli Emblemi di Palazzo dei Priori, alle ore 11.30, si confronteranno Valerio Onida, Professore emerito di Diritto costituzionale presso L’università degli Studi di Milano, già Presidente della Corte Costituzionale e Pietro Veronese, Giornalista del quotidiano La Repubblica. Interverranno il Sindaco di Assisi Stefania Proietti per i saluti e Lodovico Steidl, Relazioni Esterne Editori Laterza, che illustrerà l’iniziativa.

Il dibattito sarà incentrato sul tema della “Pace”, in riferimento all’articolo undici della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. In apertura dell’incontro sarà proiettato un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Assisi farà tappa a Reggio Emilia, ultima delle città coinvolte, con il dibattito conclusivo dedicato al “Tricolore”.

Assisi: il Prefetto Sgaraglia e il Questore Bisogno visitano la mostra “Il Viaggio della Costituzione”

IL VIAGGIO DELLA COSTITUZIONE - ASSISI

A fare da guida, presso la Sala Pinacoteca di Palazzo dei Priori, il Sindaco Proietti. L’iniziativa, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione dei 70 anni della Carta Costituzionale, ad Assisi fino al 28 novembre

IL VIAGGIO DELLA COSTITUZIONE - ASSISI

Assisi, 16 novembre 2018 – Domani, sabato 17 novembre, al termine della manifestazione organizzata dal Comune di Assisi per ricordare la vittoria italiana nella Grande Guerra, il prefetto Claudio Sgaraglia e il questore Giuseppe Bisogno visiteranno la mostra itinerante “Il Viaggio della Costituzione”.

Le due cariche saranno accompagnate dal Sindaco Stefania Proietti all’interno della Sala Pinacoteca di Palazzo dei Priori, dove è presente l’installazione al centro del progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

Assisi è l’undicesima città ad ospitare “Il Viaggio della Costituzione”, un itinerario celebrativo di dodici tappe, ciascuna dedicata a uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali della Carta Costituzionale, con lo scopo di promuovere un confronto utile a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Costituzione. Il tema “Pace”, associato a questa undicesima tappa, sarà approfondito il 21 novembre, alle ore 11.30, presso la Sala degli Emblemi, a Palazzo dei Priori, all’interno dell’incontro dei “Dialoghi sulla Costituzione” a cura di Editori Laterza.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30, la domenica in orario continuato dalle 10 alle 17,30fino al 28 novembre.

“Il Viaggio della Costituzione” arriva ad Assisi

viaggio-costituzione-assisi-2

La mostra itinerante, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione dei 70 anni della Carta Costituzionale, fa tappa in Umbria fino al 28 novembre

Assisi, 12 novembre 2018 – Arriva ad Assisi “Il Viaggio della Costituzione”: la mostra itinerante che celebra il settantesimo compleanno della Carta Costituzionale sarà ospitata presso la Sala Pinacoteca di Palazzo dei Priori, dal 12 al 28 novembre. Il progetto è promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

La tappa di Assisi, la numero undici, è dedicata all’articolo 11 della Costituzione – “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo” – e introduce un’occasione di dialogo sul tema della “Pace”.

“Abbiamo urgente bisogno di iniziative come Il viaggio della Costituzione, che richiama l’attenzione sul documento identitario della nostra democrazia e, in particolare in questa tappa di Assisi, sull’ideale della Pace. Il progetto è particolarmente importante perché celebra il 70° anniversario della Costituzione, il nostro monumento di democrazia, e lo è tanto più proprio in questo momento storico: ogni giorno vediamo con dolore gli esseri umani, uomini, donne e, in particolare i bambini, tanti, troppi bambini, che muoiono in quei conflitti periferici così lontani dalla nostra attenzione, dai fari mediatici, dal dibattito pubblico. La pace, solo la pace, deve essere il nostro faro, deve guidare ogni nostra azione, ogni giorno! E la nostra costituzione nell’Art. 11 – protagonista della tappa nella Città di San Francesco – afferma che l’Italia ripudia la guerra. La Città di Assisi è città della Pace perché sente fortemente la responsabilità e l’eredità di San Francesco, per questo  è un grande onore ospitare la mostra sulla Costituzione e dare spazio alle riflessioni sull’articolo 11. L’Italia ripudia al guerra, e la Città di Assisi è alleata di tutti coloro che operano per i più piccoli e poveri del mondo, per il creato e per la PACE. Quale miglior luogo per celebrare i valori della pace?” dichiara Stefania Proietti, Sindaco di Assisi.

A ciascuna delle città del progetto è associato uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere un confronto utile a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti. Ad Assisi la mostra sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30, la domenica in orario continuato dalle 10 alle 17,30fino al 28 novembre.

Il tema “Pace”, associato a questa undicesima tappa, sarà approfondito il 21 novembre, alle ore 11.30, presso la Sala degli Emblemi, a Palazzo dei Priori, all’interno dell’incontro dei “Dialoghi sulla Costituzione” a cura di Editori Laterza.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza. Al termine della tappa, la Costituzione proseguirà il suo ultimo viaggio verso la città Reggio Emilia.

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Trieste il confronto su Diritto d’asilo

dialoghi-costituzione-diritto-asilo-3

dialoghi-costituzione-diritto-asilo-3

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

Trieste, 14 giugno 2018 – Si terrà il 15 giugno il decimo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Presso l’Aula Magna Androna Baciocchi dell’Università di Trieste, alle ore 11.00, si confronteranno Marta Cartabia, Professore di Diritto costituzionale e Vice presidente della Corte costituzionale e Abdelkarim Hannachi, Docente all’Università di Enna Kore e Referente Regionale del Dossier statistico Immigrazione, coordinati da Franco del Campo de Il Piccolo. Ad introdurre il Prefetto di Trieste Anna Paola Porzio e il Rettore dell’Università di Trieste Maurizio Fermeglia. Presenzierà per illustrare l’iniziativa Lodovico Steidl, Relazioni Esterne Editori Laterza.
Il dibattito sarà incentrato sul tema “Diritto d’asilo”, in riferimento all’articolo dieci della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. In apertura dell’incontro sarà proiettato un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Trieste, farà tappa insieme ai “Dialoghi sulla Costituzione” ad Assisi e Reggio Emilia.

“Il Viaggio della Costituzione” arriva a Trieste

viaggio-della-costituzione-trieste-8

viaggio-della-costituzione-trieste-10

La mostra itinerante, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione dei 70 anni della Carta Costituzionale, fa tappa nel capoluogo fino al 20 giugno

Trieste, 31 maggio 2018 – Arriva a Trieste “Il Viaggio della Costituzione”: la mostra itinerante che celebra il settantesimo compleanno della Carta Costituzionale sarà ospitata presso la Sala CRAL della Stazione Marittima, dal 31 maggio al 20 giugno. Il progetto è promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

La tappa di Trieste, la decima, è dedicata all’articolo 10 della Costituzione – L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute. La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali. Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge. Non è ammessa l’estradizione dello straniero per reati politici – e introduce un’occasione di dialogo sul “Diritto d’asilo”.

A ciascuna delle città del progetto è associato uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere un confronto utile a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti. A Trieste la mostra sarà visitabile tutti i giorni, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30 fino al 20 giugno.

Il taglio del nastro si terrà oggi, alle ore 17, presso Sala CRAL della Stazione Marittima, alla presenza del Commissario di Governo nella Regione Friuli Venezia Giulia e Prefetto di Trieste Annapaola Porzio, del Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza e del Rettore dell’Università degli Studi di Trieste Maurizio Fermeglia.

Il tema “Diritto d’Asilo”, associato a questa decima tappa, sarà approfondito il 15 giugno, alle ore 11.00, presso l’Aula Magna dell’Università di Trieste, all’interno dell’incontro dei “Dialoghi sulla Costituzione” a cura di Editori Laterza.
Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza. Al termine della tappa, la Costituzione proseguirà il suo viaggio verso le città di Assisi e Reggio Emilia.

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Firenze il confronto su Cultura e ricerca

dialoghi-sulla-costituzione-firenze-ricerca-2

dialoghi-sulla-costituzione-firenze-ricerca-2

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

Firenze, 18 maggio 2018 – Si terrà il 21 maggio il nono appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, alle ore 16.30, si confronteranno Michele Ainis, Costituzionalista e ordinario di Istituzioni di diritto pubblico all’Università degli Studi Roma Tre e Raffaella Schneider, Professoressa associata di Fisica all’Università di Roma La Sapienza, coordinati da Giorgio Zanchini, giornalista, conduttore del programma radiofonico “Radio anch’io” di Rai Radio 1. Ad introdurre la Vicesindaca e Assessora all’Educazione, Università e Ricerca del Comune di Firenze Cristina Giachi. Presenzierà per illustrare l’iniziativa Giuseppe Laterza.
Il dibattito sarà incentrato sul tema “Cultura e ricerca”, in riferimento all’articolo nove della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. In apertura dell’incontro sarà proiettato un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione” arriva a Firenze

viaggio-della-costituzione

La mostra itinerante “Il Viaggio della Costituzione”, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in occasione dei 70 anni della Carta Costituzionale, fa tappa nel capoluogo toscano fino al 23 maggio

viaggio-della-costituzione-firenze-2

Firenze, 11 maggio 2018 – Arriva a Firenze “Il Viaggio della Costituzione”: la mostra itinerante che celebra il settantesimo compleanno della Carta Costituzionale sarà ospitata presso la Sala Wanda Pasquini (ex Sala delle Vetrate) del MIP – Murate Idea Park, dall’11 al 23 maggio. Il progetto è promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.
La cerimonia inaugurale si è tenuta oggi, alla presenza della Vicesindaca e Assessora all’Educazione, Università e Ricerca del Comune di Firenze Cristiana Giachi, e del Direttore Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale Andrea Mancinelli. La tappa di Firenze, la nona, è dedicata all’articolo 9 della Costituzione

“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”

– e introduce un’occasione di dialogo sul tema “Cultura e ricerca”.

“Firenze accoglie la tappa del Viaggio della Costituzione dedicata all’Articolo 9. Una scelta non casuale – dichiara Andrea Mancinelli, Direttore Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale – Firenze è infatti una città particolarmente emblematica e rappresentativa del talento, del genio e della creatività italiani, grazie alla straordinaria ricchezza artistica, culturale e storica di cui è custode e che continua ad alimentare. Qui riflettiamo oggi sull’importanza di conoscere e sostenere attivamente e con piena coscienza civile la cultura, la ricerca ed il patrimonio artistico e paesaggistico dell’intera nostra Nazione”.

A ciascuna delle città del progetto è associato uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere un confronto utile a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.
“Si tratta di un’iniziativa per passare dal formale rispetto della nostra Carta fondamentale alla diffusione di una conoscenza più ravvicinata che deve riguardare, soprattutto, i più giovani – ha sottolineato la Vicesindaca e Assessora all’educazione Cristina Giachi – Non si tratta di fare in modo che i nostri ragazzi imparino a pappagallo una serie di norme. É invece necessario che studiando la Costituzione possano riflettere, in maniera adeguata, sul fatto che queste Carte rappresentano uno dei momenti più importanti della storia delle comunità civiche: quello nel quale si risolvono i problemi della convivenza all’interno degli Stati, disciplinando le aspirazioni e i meccanismi di decisione collettiva; e soprattutto individuando i valori e i principi cui debbono ispirarsi”.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti. A Firenze la mostra sarà visitabile tutti i giorni, dalle 9 alle 18 fino al 23 maggio, con unica eccezione dell’11 maggio con apertura dalle 14 alle 18. Il tema “Cultura e ricerca”, associato a questa nona tappa, sarà approfondito il 21 maggio, alle ore 16.30, presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, all’interno dell’incontro dei “Dialoghi sulla Costituzione” a cura di Editori Laterza.
Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza. Al termine della tappa, la Costituzione proseguirà il suo viaggio verso le città di Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Venezia il confronto sulle Confessioni religiose

"Dialoghi sulla Costituzione": a Venezia il confronto sulle Confessioni religiose

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

Venezia, 30 aprile 2018 – Si terrà il 2 maggio l’ottavo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministriin collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Presso le Sale Appollinee del Teatro La Fenice, alle ore 12, si confronteranno Ugo De Siervo, Professore ordinario di Diritto Costituzionale e Presidente emerito della Corte Costituzionale e Paolo Naso, Professore di Scienza politica alla Sapienza – Università di Roma, coordinati da Paolo Possamai, Direttore della Nuova di Venezia e Mestre. Ad introdurre il Sindaco Luigi Brugnaro. Presenzierà per illustrare l’iniziativa Lodovico Steidl, Relazioni istituzionali Editori Laterza.
Il confronto sarà incentrato sul tema “Confessioni religiose”, in riferimento all’articolo otto della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. In apertura dell’incontro sarà proiettato un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Venezia, farà tappa insieme ai “Dialoghi sulla Costituzione” a Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

“Il Viaggio della Costituzione” arriva a Venezia

mostra-viaggio-costituzione-venezia-2

Venezia, 16 aprile 2018 – “Il Viaggio della Costituzione” arriva a Venezia: la mostra itinerante che celebra il settantesimo compleanno della Carta Costituzionale sarà ospitata presso il polo dell’innovazione culturale e tecnologica M9 a Mestre, dal 16 aprile al 2 maggio. Il progetto è promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

viaggio-costituzione-venezia-4
Il Sindaco Luigi Brugnaro firma una copia della Costituzione

La cerimonia inaugurale si è tenuta oggi, alla presenza del Sindaco Luigi Brugnaro e del Direttore Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale Andrea Mancinelli.

A ciascuna delle città è associato uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere un confronto utile a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. La tappa di Venezia, l’ottava, è dedicata all’articolo 8 della Costituzione – “Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.” – e introduce un’occasione di dialogo sul tema delle “Confessioni religiose”.

“Volevo ringraziare il Presidente della Repubblica – ha esordito il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro – perché ha sempre avuto a cuore un progetto importante per Venezia e lo ha realizzato concretamente attraverso il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni con l’ultima legge Finanziaria, stanziando quasi 280 milioni di euro per la salvaguardia di Venezia. Venezia ha una storia cosmopolita, fondata sul dialogo e sull’intreccio di culture. Da sempre aperta a tutti: proprio nel 2016, la città ha celebrato i 500 anni del Ghetto ebraico ricordando il grande contributo che la comunità ebraica ha dato a Venezia. La città ha sempre garantito la libertà delle persone, anche religiosa. Credo tuttavia che la libertà si debba esplicare nel rispetto di tutte le altre leggi e proprio per questo – ha sottolineato il primo cittadino – non si può pensare che un luogo di culto venga realizzato in un locale che non sia adibito a queste finalità. La libertà religiosa deve sempre essere assicurata nella piena legalità di tutte le persone e nel rispetto delle attività altrui. Le regole, se ci sono, vanno rispettate in qualsiasi ambito”.

“Venezia, città cosmopolita per eccellenza, accoglie la tappa del Viaggio della Costituzione per approfondire, non a caso, la conoscenza dell’art. 8, per cui tutte le confessioni religiose sono ugualmente libere davanti alla legge – dichiara Andrea Mancinelli, Direttore Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale – E’ un ulteriore tratto del principio di uguaglianza dell’art.3, ‘senza distinzione di religione’, e analogamente ai rapporti che lo Stato regola con la Chiesa cattolica all’art.7 mediante ‘Patti’, con le altre confessioni religiose si prevede che i rapporti con lo Stato siano regolati da ‘Intese’. Mai come ora questi principi fondamentali della Carta Costituzionale ci indicano il percorso migliore per una convivenza civile”.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti. A Venezia la mostra sarà visitabile, fino al 2 maggio, dalle 10 alle 19, tutti i giorni.

Il tema “Confessioni religiose”, associato a questa ottava tappa, sarà approfondito il 2 maggio, alle ore 12.00, presso le Sale Appollinee del Teatro La Fenice, all’interno dell’incontro dei “Dialoghi sulla Costituzione a cura di Editori Laterza.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

Al termine della tappa, la Costituzione proseguirà il suo viaggio verso le città di Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Roma il confronto sul rapporto tra Stato e Chiesa

dialoghi-costituzione-roma-stato-chiesa-2

Roma, 26 Marzo 2018 – Si tiene oggi, nella Sala degli Orazi e dei Curiazi, il settimo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Il dibattito si apre con i saluti e l’intervento di Virginia Raggi, Sindaca di Roma, per poi lasciare il dibattito a Francesco Margiotta Broglio, Professore emerito di Storia e sistemi dei rapporti tra Stato e Chiesa all’Università di Firenze, Presidente della Commissione governativa per l’attuazione del concordato e Presidente della Commissione governativa per la libertà religiosa, e Alberto Melloni, Professore di Storia del cristianesimo all’Università di Modena – Reggio Emilia, coordinati da Andrea Montanari, direttore del TG1. In apertura, l’introduzione di Giuseppe Laterza accompagnata dalla proiezione di un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Il confronto è incentrato sul tema “Stato-Chiesa”, in riferimento al settimo articolo della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Roma, farà tappa insieme ai “Dialoghi sulla Costituzione” a Venezia, Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

Buon Compleanno Costituzione: la nostra Carta spegne 70 candeline

viaggio-della-costituzione-bari-16

Il 22 dicembre 1947 l’Assemblea Costituente approva il testo della Costituzione che il 27 dicembre viene firmato dal Capo Provvisorio dello Stato Enrico De Nicola

Roma, 22 dicembre 2017 – Il 27 dicembre 2017 la Costituzione Italiana compie 70 anni. Dopo 18 mesi di lavori, il 22 dicembre 1947 l’Assemblea Costituente approva il testo, che sarà firmato cinque giorni dopo dal Capo Provvisorio dello Stato Enrico De Nicola, con 458 voti favorevoli su un totale di 515 votanti.

Il suo cuore democratico mette tutti d’accordo: i primi dodici articoli della Carta Costituzionale custodiscono i “Principi fondamentali” che declinano lo spirito vitale della Costituzione, un “giovane” testo che da 70 anni è la guida della Repubblica Italiana. Un testo figlio della Resistenza e nipote della Liberazione dedicato a tutti i cittadini nel quale sono racchiusi i diritti inviolabili e i doveri inderogabili di ciascun cittadino italiano.

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, “Il Viaggio della Costituzione”, progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, porta la Carta Costituzionale in dodici città italiane con una mostra itinerante dedicata. A ciascuna delle città è associato uno dei primi dodici articoli e il tema cardine ad esso ispirato.

Lo scopo è quello di promuovere occasioni di confronto utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. La mostra itinerante, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai dodici articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti.

“Il Viaggio della Costituzione”, che ha già fatto tappa a Milano, Catania, Reggio Calabria e Bari, toccherà prossimamente le città di Cagliari, Aosta, Roma, Venezia, Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

Per approfondimenti sulle varie tappe, consulta la Scheda “Scopri il Viaggio.

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Catania il confronto sul tema della Solidarietà

“Dialoghi sulla Costituzione”: a Catania il confronto sul tema della Solidarietà 1

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

 

Catania, 18 ottobre 2017 – Si terrà domani il secondo appuntamento con i “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di un dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Presso la Sala Bellini di Palazzo Degli Elefanti si confronteranno, alle 17.30, Lorenza Carlassare, costituzionalista italiana, professoressa emerita di diritto costituzionale all’Università degli Studi di Padova e Chiara Saraceno, sociologa, honorary fellow del Collegio Carlo Alberto di Torino coordinate da Elisa Anzaldo, Capo Redattrice della Pagina Società del TG1. Sarà presente all’incontro il Sindaco di Catania Enzo Bianco.

Argomento del confronto sarà la “Solidarietà”, in riferimento al secondo articolo della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale. In apertura dell’incontro sarà proiettato un filmato realizzato da Rai 3 per i “Dialoghi sulla Costituzione”.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Milano e Catania, farà tappa insieme ai “Dialoghi sulla Costituzione” a Reggio Calabria, Bari, Cagliari, Aosta, Roma, Venezia, Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

 

“Il Viaggio della Costituzione” fa tappa a Catania

“Il Viaggio della Costituzione” fa tappa a Catania 1

In occasione del 70° Anniversario della Carta Costituzionale, la Presidenza del Consiglio dei Ministri promuove un tour di dodici tappe per tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni

Catania, 5 ottobre 2017 – Giunge a Catania “Il Viaggio della Costituzione”, progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. Dopo Milano, il capoluogo siciliano è la seconda delle dodici città ad ospitare la mostra itinerante sulla Carta Costituzionale.

“Il Viaggio della Costituzione” fa tappa a Catania
Il taglio del nastro della mostra a Castello Ursino (CT)

La cerimonia inaugurale si è tenuta oggi a Palazzo degli Elefanti, alla presenza del Sindaco di Catania Enzo Bianco, del Prefetto della Provincia di Catania Silvana Riccio, del prof. Romano Ugolini del Comitato storico scientifico per gli Anniversari di interesse nazionale, del Provveditore agli Studi della provincia di Catania Emilio Grasso e del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Roberto Pennisi.

La tappa di Catania è dedicata al secondo articolo della Costituzione – “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale” – ed introduce un’occasione di dialogo sul tema della “Solidarietà”.

Considero un fatto importante che, dopo Milano, la prima città italiana a ospitare questo ‘Viaggio della Costituzione’ sia Catania. Si tratta di un riconoscimento che ci riempie d’orgoglio e che questa città si è guadagnata. Catania ha mille problemi ma non dimentica il valore di quella solidarietà alla base dell’articolo due della Costituzione. Per questo invito i miei concittadini a visitare la mostra sulla Costituzione del Castello Ursino, che rappresenta un tributo anche al loro impegno. Un tributo che ci siamo guadagnati sia per il modo in cui abbiamo sostenuto le fasce più deboli della popolazione durante la terribile crisi economica che avrebbe potuto mettere in ginocchio questa città attiva e operosa, sia per come abbiamo saputo accogliere gli ultimi, i migranti. Ancora sino a ieri sono sbarcati nel nostro porto quasi ottocento persone e decine e decine di volontari hanno lavorato per accoglierli, senza contare i comuni cittadini che hanno dato una mano portando degli abiti o qualcosa da mangiare. Qui, insomma, teniamo in gran conto quei diritti inviolabili dell’Uomo che si esprimono con la solidarietà e sono sanciti dall’articolo due della Carta Costituzionale” ha dichiarato il Sindaco Enzo Bianco.

A ciascuna delle città sono associati uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di confronto utili a guidare studenti e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.

La mostra itinerante sulla Costituzione, a ingresso libero, è arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Carta Costituzionale con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti. A Catania, la mostra sarà visitabile, dal 5 al 19 ottobre, dalle 9 alle 19 (festivi compresi), presso la Sala D’Armi di Castello Ursino.

Il tema “Solidarietà”, associato a questa seconda tappa, sarà approfondito il 19 ottobre, alle 17.30, presso la Sala Bellini di Palazzo Degli Elefanti,  all’interno dell’incontro catanese dei “Dialoghi sulla Costituzione”: un ciclo di lezioni, a cura di Editori Laterza, strutturate nella forma di un dibattito tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista. Interverranno Lorenza Carlassare Chiara Saraceno, moderate da Elisa Anzaldo, Capo Redattrice della Pagina Società del TG1.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana, questo progetto vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Dialoghi sulla Costituzione”: inaugurato il ciclo di lezioni sui principi fondamentali che accompagna “Il Viaggio della Costituzione”

“Dialoghi sulla Costituzione”: inaugurato il ciclo di lezioni sui principi fondamentali che accompagna “Il Viaggio della Costituzione”

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con gli Editori Laterza invita studenti e cittadini a prender parte al dialogo sulla Carta Costituzionale

 

Prende il via “Dialoghi sulla Costituzione”, ciclo di dodici lezioni sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con gli Editori Laterza, nell’ambito del progetto “Il Viaggio della Costituzione”.

Gli incontri accompagnano la Carta Costituzionale nelle dodici città italiane che ne ospitano la mostra itinerante. Sono strutturati nella forma di un dialogo tra un giurista e un ricercatore di altra materia, e coordinati da un giornalista.

Il primo appuntamento si terrà domani a Milano, alle ore 17.00, presso Palazzo Marino. Interverranno il giurista Sabino Cassese e la storica Simona Colarizi, coordinati da Luciano Fontana, Direttore del Corriere della Sera. Introdurrà l’Editore Giuseppe Laterza. Sarà presente all’incontro il Sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Argomento del confronto milanese sarà la “Democrazia”, in riferimento al primo articolo della Costituzione. A ciascuna delle città sono associati, infatti, uno dei principi fondamentali e il tema cardine ad esso ispirato. Lo scopo è quello di promuovere occasioni di dialogo utili a guidare scuole e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Carta Costituzionale.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana, “Il Viaggio della Costituzione” vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

“Il Viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, dopo Milano farà tappa insieme ai “Dialoghi sulla Costituzione” a Catania, Reggio Calabria, Bari, Cagliari, Aosta, Roma, Venezia, Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

Parte da Milano “Il Viaggio della Costituzione”

Parte da Milano “Il Viaggio della Costituzione” 1

In occasione del 70° Anniversario della Costituzione, la Presidenza del Consiglio dei Ministri promuove un tour in dodici tappe per tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni

Parte da Milano “Il Viaggio della Costituzione”

 

Parte oggi “Il Viaggio della Costituzione”, progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale, che porterà la Carta Costituzionale in dodici città italiane.

La cerimonia inaugurale si è tenuta a Palazzo Reale, alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del Presidente del Comitato storico scientifico per gli Anniversari di interesse nazionale Franco Marini, del Ministro per lo Sport con delega per gli Anniversari di interesse nazionale Luca Lotti e del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni.

A dare il via al “viaggio”, la tappa di Milano dedicata al primo articolo della Costituzione – “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione” – e a una importante riflessione sul tema della “Democrazia”.

Sono fiero del fatto che il Viaggio della Costituzione inizi da Milano – ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala La nostra città, con il suo esempio, ha dato un contributo importante alla nascita della Carta, che quest’anno celebra 70 anni. La democrazia, cui fa riferimento l’art. 1, protagonista della mostra di Palazzo Reale, è un valore che Milano sente suo e che difenderà sempre con determinazione”.

Dopo Milano, la Carta Costituzionale farà tappa a Catania, Reggio Calabria, Bari, Cagliari, Aosta, Roma, Venezia, Firenze, Trieste, Assisi e Reggio Emilia.

A ciascuna delle città sono associati uno dei primi dodici articoli, recanti i principi fondamentali, e un tema, intorno al quale saranno promosse occasioni di incontro e dialogo.

I Principi fondamentali sono il frutto di una sintesi feconda tra ispirazione personalista e solidarista, fra le esigenze del garantismo e le istanze di una democrazia avanzata volta a incidere profondamente sui rapporti sociali. Tra le forze politiche presenti in Assemblea costituente si enucleò un laborioso ‘compromesso costituzionale’, un patto sui grandi principi, sulle libertà fondamentali, sulla forma di governo e sul sistema delle garanzie” ha dichiarato Franco Marini, Presidente del Comitato storico scientifico per gli Anniversari di interesse nazionale.

Ad accompagnare la Carta Costituzionale in questo viaggio, una mostra itinerante arricchita da approfondimenti grafici e multimediali: filmati storici, frasi celebri di personaggi chiave, commenti audio ai 12 articoli fondamentali affidati alle parole di Roberto Benigni. Al termine del percorso, i visitatori potranno rinnovare la propria adesione alla Costituzione con un atto simbolico: l’apposizione di una firma “virtuale” accanto a quella dei Padri Costituenti.  Nel capoluogo lombardo la mostra sarà visitabile, a ingresso libero, presso la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, dall’11 al 17 settembre.

Un ciclo di dodici lezioni di storia, a cura di Laterza, guiderà inoltre scuole e cittadini nella comprensione del valore storico e culturale della Costituzione, grazie alla partecipazione di interlocutori del calibro di Sabino Cassese.

Nell’anno delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana, “Il Viaggio della Costituzione” vuole tracciare un percorso simbolico tra la nascita della Repubblica e i nostri giorni, creando uno spazio rappresentativo e aperto alla cittadinanza.

Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution si aggiudicano la gara per il 70° Anniversario della Costituzione

Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution si aggiudicano la gara per il 70° Anniversario della Costituzione

Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution si aggiudicano la gara per il 70° Anniversario della Costituzione 1

Alle tre agenzie l’affidamento dei servizi e forniture per la realizzazione del progetto

“Il viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

  

Il raggruppamento di imprese composto da Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution Group si è aggiudicato la gara per la realizzazione del progetto “Il viaggio della Costituzione”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinato dalla Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, nell’ambito delle celebrazioni del 70° Anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana.

“Il Viaggio della Costituzione” sarà un racconto sviluppato a più mani attraverso un suggestivo piano di storytelling. Next Group, agenzia leader nel mondo degli eventi, che ha sviluppato il concept, curerà l’organizzazione e seguirà la gestione della mostra itinerante e dei convegni durante un anno di tour. Spencer & Lewis, agenzia di PR e comunicazione integrata associata a PR HUB, si occuperà delle attività di ufficio stampa, Digital PR e gestione di sito e blog. Open Solution Group, specializzata nella realizzazione di strutture per esposizioni, convention e manifestazioni, sarà responsabile degli aspetti tecnici e logistici degli allestimenti.

Lo scopo è quello di coinvolgere tutti gli italiani e invitarli a partecipare a un’esperienza unica nel suo genere, che permetterà di cogliere e condividere l’attualità del pensiero che ha ispirato i Principi fondamentali della Carta Costituzionale. Proprio per questo, per la prima volta nella sua storia, uno dei tre testi originali della Costituzione toccherà 12 città italiane, in uno spazio espositivo aperto a tutti i cittadini. Ad ogni tappa è stato associato uno dei primi dodici articoli della Carta e un tema specifico che sarà il filo conduttore di incontri e dibattiti.

Un’occasione per stimolare il pensiero e la sensibilità dei visitatori sul testo che ci unisce e definisce diritti e doveri fondamentali; un’esperienza mirata a costruire un confronto vero sui temi cardine della nostra identità democratica.

L’incontro con la Carta Costituzionale rappresenta un’opportunità per dare valore alla conoscenza storica e al significato autentico dei Principi Fondamentali. Perché la firma dell’allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, 70 anni fa allontanò per sempre gli spettri della guerra ma soprattutto pose le basi per un futuro incentrato sui valori della democrazia e della libertà che appartengono a tutti noi.

 

Next Group, Spencer & Lewis e Open Solution si aggiudicano la gara per il 70° Anniversario della Costituzione 2