Skip to main content

TOBY BRADON NUOVO GENERAL MANAGER DI VUE UK, IRLANDA E DANIMARCA. FRANCESCO GRANDINETTI NUOVO GENERAL MANAGER DI THE SPACE CINEMA

TOBY BRADON NUOVO GENERAL MANAGER DI VUE UK, IRLANDA E DANIMARCA. FRANCESCO GRANDINETTI NUOVO GENERAL MANAGER DI THE SPACE CINEMA
Toby Bradon era stato nominato General Manager di The Space Cinema a gennaio 2018
Toby Bradon

Da Vue International la notizia di due importanti cambiamenti nella leadership nazionale e internazionale. Toby Bradon è il nuovo General Manager della divisione Regno Unito, Irlanda e Danimarca, ramo territoriale di Vue dove sono attivi 94 cinema all’avanguardia per un totale di 900 schermi.

L’altra notizia riguarda l’Italia e The Space Cinema, dove sarà Francesco Grandinetti a ricoprire l’incarico di General Manager e guidare il circuito di 36 multisala all’avanguardia, per un totale di 362 schermi in tutto il Paese. Due nomine che completano l’organizzazione generale dei territori e che consentono a Kevin Styles, Operating Managing Director del Gruppo, di concentrare pienamente l’attività di leadership su ciascuno dei territori in cui Vue International opera.

Bradon lascia dunque The Space Cinema, dove era General Manager da gennaio 2018. Già in precedenza aveva lavorato in Vue International a Londra, dove è stato Executive Director of Strategy & Business Improvement e, prima ancora, Innovations & Analytics Director per la localizzazione UK-Irlanda.

Tra i suoi compiti principali, Bradon guiderà il rilancio delle attività di Vue UK, Irlanda e Danimarca, in seguito alle chiusure dovute alla pandemia da COVID-19, sulla base del modello strategico già applicato con successo nel Regno Unito. Prima di entrare a far parte di Vue International, nel 2009, Bradon aveva precedentemente lavorato presso società di consulenza gestionale come Kearney e McKinsey & Company.

Francesco Grandinetti guiderà il circuito presente in Italia con 36 multisala The Space Cinema, per un totale di 362 schermi
Francesco Grandinetti

La nomina di Grandinetti, invece, rappresenta un avanzamento da quello che è il suo attuale ruolo di CFO e Deputy Managing Director in The Space Cinema, dove ha operato sin dall’inizio, ricoprendo diversi incarichi finanziari e di leadership in alcuni momenti essenziali, come l’acquisizione di The Space Cinema da parte di Vue International nel 2014, dove Grandinetti ha avuto un ruolo di primo piano.

A lui il compito di guidare il rilancio delle attività in Italia, tra cui la gestione di una serie di investimenti significativi e il coordinamento di interventi finalizzati a migliorare la customer experience del pubblico di The Space Cinema: operazioni come il lancio delle poltrone “Recliner” (in cui VUE è leader di settore) e l’aggiornamento dell’offerta Retail con nuovi prodotti e nuovi servizi.

Attivamente coinvolto nello sviluppo di Warner Village Cinemas in Italia, Grandinetti ha oltre 20 anni di esperienza nel settore, con comprovate skills in Business Development, Corporate Finance, M&A e Private Equity.

Sono lieto di annunciare queste due importanti nomine che riguardano Toby e Francesco – ha commentato StylesÈ una grande soddisfazione promuovere i talenti all’interno dell’azienda, ed entrambi sono ottimi esempi dei nostri sforzi in questa direzione. Negli ultimi due anni il team italiano ha conosciuto significativi cambiamenti positivi con Toby, che lascia la guida nelle sapienti mani di Francesco per continuare su questa strada e migliorare ulteriormente The Space Cinema e il suo rapporto con il pubblico. Due grandi team che, come hanno sempre fatto e sempre faranno, sono allineati su una grande strategia, a conferma di una scia di successi passati, presenti e futuri. Guidare la divisione di Regno Unito, Irlanda e Danimarca è stato finora l’orgoglio della mia carriera – prosegue Stylese vorrei ringraziare tutti i colleghi per la loro attenzione e il loro impegno nel portare avanti questo percorso con me. Non vedo l’ora di passare le redini a Toby e di lavorare sempre più a stretto contatto con ciascuno dei nostri team di leadership dei diversi territori.”

É stato bello guidare The Space Cinema e non vedo l’ora di lavorare con un team di grande talento come quello di Vue UK, Irlanda e Danimarca – ha risposto Bradonper realizzare i nostri entusiasmanti progetti. Vorrei ringraziare tutto il team di Vue International per avermi affidato questa fantastica opportunità di offrire la migliore esperienza sul grande schermo al pubblico inglese, irlandese e danese.”

È il momento perfetto per cogliere questa opportunità – ha aggiunto Grandinettie dobbiamo essere operativi il prima possibile per affrontare questa sfida con energia e ambizione. Vorrei ringraziare tutto il team Vue International per questa fantastica opportunità.”

Le nomine di Bradon e Grandinetti saranno esecutive dal prossimo 1 luglio 2020.

Tradimento online, il fascino della divisa torna di moda

Tradimento online, il fascino della divisa torna di moda

Girl put her finger to her lips.L’8% dei messaggi scambiati su AshleyMadison.com arriva nella casella di posta di un uomo in divisa

AshleyMadison.com traccia l’identikit dell’amante di successo. Sono gli appartenenti alle forze dell’ordine in cima alla lista dei desideri.

Non solo il manager sempre al telefono o il palestrato a bordo di auto di lusso. Anche militari e poliziotti entrano di diritto nella top tre degli uomini più desiderati dalle traditrici italiane. Un sondaggio del social network specializzato in tradimenti, AshleyMadison.com, condotto tra gli utenti sulla media e sulla tipologia di interazioni sul sito, ha permesso di tracciare un identikit del traditore online di successo. Ed è il fascino della divisa a tornare improvvisamente di  moda.

Sarà l’autorità e la sicurezza che i tutori delle forze dell’ordine naturalmente incutono, oppure l’alone di rispetto che spesso li accompagna. Quel che è certo è che le utenti confessano di inviare a militari (Esercito, Marina e Aeronautica) e poliziotti il 9% di tutti i messaggi scambiati sul social network per fedifraghi, un dato che li spinge in testa alla speciale classifica degli uomini più corteggiati online.

Seguono, a stretto giro, i manager, ovvero la figura più classica dell’immaginario comune legato all’amante: costantemente impegnato, con una mano al cellulare per risolvere l’ultima grana lavorativa e l’altra sul mouse in cerca di un’avventura extra-coniugale. Non sorprende che i messaggi inviati a dirigenti e uomini d’affari rappresentino quasi il 6% dell’intero traffico di AshleyMadison.com. Sul gradino più basso del podio, invece, gli utenti impegnati nel settore della tecnologia, con “appena” il 3,3% dei messaggi.

L’IDENTIKIT DELL’UOMO PIÙ DESIDERATO. Ma non è solo la divisa ad affascinare le utenti infedeli. L’analisi di AshleyMadison.com ha permesso di tracciare un profilo dettagliato dell’uomo di maggior successo online: ha un’età media di 40 anni, è laureato, con un’occupazione stabile e una retribuzione più elevata della media nazionale. E’ alto 1 metro e 75, 80 kilogrammi di peso, palestrato. Anche se gli utenti che si descrivono “con qualche chilo di troppo” riescono a insidiare i più in forma, piazzandosi a poca distanza nella classifica dei più contattati.

L’IMPORTANZA DEI NICKNAME. Anche i nickname contribuiscono al successo in amore. In media, gli uomini che ricevono più messaggi sono quelli che richiamano personalità del passato. L’uomo colto, si sa, ispira fiducia. Ecco che i nomignoli che includono nomi di poeti – come Dante, Machiavelli, Leopardi – o di personaggi storici – come Giulio Cesare, Cicerone, Garibaldi – sono i più scelti dalle donne in cerca di un’avventura piccante. Non sono da sottovalutare i nickname che contengono aggettivi capaci di richiamare i concetti di mistero e romanticismo – come MisteroNero, Ignoto, AngeloIgnoto, AngeloScuro, ect – che spesso si rivelano decisivi nel percorso verso la conquista digitale.

I rapporti personali sul web non possono basarsi soltanto sull’aspetto fisico – commenta Noel BidermanLa scelta di chi contattare dipende, in molti casi, dall’istinto e dall’impressione data dal profilo che ci costruiamo online. I nickname, per esempio, sono tra gli indizi più significativi per carpire la personalità di un utente. E’ importante che un soprannome ispiri fiducia, ma sia anche in grado di stuzzicare la fantasia della donna che abbiamo di fronte”.

STRATEGIE DI SUCCESSO. Tradire è un’arte in cui eccellere non è facile. E sono le donne i giudici supremi. E’ soprattutto il comportamento di ogni singolo utente a stabilire il successo in campo fedifrago. In media, gli utenti più contattati sono molto attivi, dei veri conquistatori seriali: ogni mese,  inviano messaggi a 15-20 donne diverse, utenti con cui sono già in contatto o nuove amicizie virtuali. Ma non basta. Se è vero che per farsi rivelare la chiave d’accesso all’archivio fotografico personale, quello più “piccante”, di una potenziale amante bastano in media 4 messaggi personali e che per fissare un appuntamento di persona ne servono appena 7, c’è da anche da notare che spesso le iscritte tendono a troncare uno scambio di mail già al secondo messaggio, se ritenuto poco “seducente” o, ancor peggio, sgarbato e irrispettoso.

Come nella vita reale, il segreto è il rispetto e la gentilezza con cui ci si rivolge all’altro sesso e una parola galante al posto giusto può risultare vincente. Occhio, quindi, a ogni dettaglio dei nostri messaggi, da curare con attenzione, perché ogni invio potrebbe rivelarsi quello giusto per scardinare le resistenze della donna desiderata.

Lo strumento più diretto per conoscere una utente è la Fantasy Chat di AshleyMadison.com. In chat, riuscire a “strappare” un primo appuntamento di persona servono in media 17,5 minuti, di gran lunga più rapido che passare giorni interi a scambiarsi mail. E, anche in questo caso, è la donna a scegliere se entrare in fantasy chat, 3 volte su 5, ma solo in seguito a un messaggio capace di incuriosirla.