Skip to main content

Mobilità aerea: Siemens realizza il primo motore elettrico per velivoli ibridi

Mobilità aerea: Siemens realizza il primo motore elettrico per velivoli ibridi 2

I ricercatori Siemens hanno sviluppato un innovativo motore elettrico che – con un peso di soli 50 chilogrammi – è in grado di erogare circa 260 kilowatt di potenza; ben cinque volte più potente rispetto ai sistemi di azionamento comparabili. Questo sistema di propulsione da record ha completato con successo il suo primo volo pubblico presso lo Schwarze Heide Airport, vicino Dinslaken, (Germania), alimentando – con livelli incredibilmente bassi di rumorosità – un aereo acrobatico Extra 330LE. Il nuovo motore aveva già effettuato un primo volo prova il 24 giugno 2016. Questa innovazione dimostra come sia ormai possibile far volare velivoli elettrici-ibridi da 4 o più posti a sedere.

Mobilità aerea: Siemens realizza il primo motore elettrico per velivoli ibridi 1

L’aereo acrobatico Extra 330LE – con un peso di circa 1.000 chili – ha fatto da velivolo test per il nuovo sistema di propulsione. Proprio grazie alle caratteristiche del velivolo, è stato possibile testare al limite la componentistica in modo da poter ulteriormente migliorarne il design. Il contributo di Siemens per lo sviluppo di questa tecnologia si colloca all’interno del progetto di cooperazione avviato con Airbus nell’aprile 2016. Gli azionamenti elettrici sono scalabili e ciò significa che Siemens e Airbus useranno il motore da record come base per lo sviluppo di linee aeree regionali alimentate da sistemi di propulsione elettrico-ibride.

“Entro il 2030, prevediamo di realizzare il primo velivolo  fino a 100 passeggeri in grado di percorrere una tratta di circa 1.000 chilometri” ha spiegato Frank Anton, dell’eAircraft Siemens’ central research unit Corporate Technology (in piedi nella foto).

Mobilità aerea: Siemens realizza il primo motore elettrico per velivoli ibridi

“Il primo volo del nostro sistema di propulsione è una pietra miliare verso l’elettrificazione del settore aerospaziale, ha dichiarato SiegfriedRusswurm, Chief Technology Officer di Siemens. “Per continuare su questa strada con successo, abbiamo bisogno di idee disruptive e del coraggio di prenderci rischi. È per questa ragione che lo sviluppo dei sistemi di propulsione elettrica per velivoli è stato anche il primo progetto della nostra nuova organizzazione per le startup, next47.”

Siemens è determinata a far diventare una futura area di business i sistemi di propulsione elettrica/ibrida per velivoli.

Il Programma di Ricerca Aeronautica tedesco (LuFo) ha contribuito allo sviluppo di questo motore. Il modello Extra 330LE è stato realizzato in collaborazione con Siemens, Extra Aircraft, MT-Propeller e Pipistrel (per quanto riguarda la batteria).4