Skip to main content

Calici di Stelle: alla scoperta di Montefalco DOC e Montefalco Sagrantino DOCG

Calici di Stelle: alla scoperta di Montefalco DOC e Montefalco Sagrantino DOCG

Calici di Stelle
Le degustazioni, 
a cura del Consorzio Tutela Vini Montefalco, coinvolgeranno Montefalco DOC e Montefalco Sagrantino DOCG di tutte le aziende del territorio aderenti

La notte di San lorenzo, Montefalco rinnova l’appuntamento con “Calici di stelle” – kermesse enoturistica promossa dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con Città del Vino – che quest’anno animerà lecantine e le piazze di oltre 200 città d’Italia con degustazioni e iniziative culturali.

Danza, musica e buon vino sono gli ingredienti di questa speciale notte d’estate che, a partire dalle 21.30, in Piazza del Comune a Montefalco, guiderà winelovers e curiosi alla scoperta della tradizione enologica e vitivinicola del territorio.

Il banco degustazioni, a cura del Consorzio Tutela Vini Montefalco, ospiterà le denominazioni Montefalco DOC e Montefalco Sagrantino DOCG di tutte le aziende del territorio aderenti. Attraverso l’acquisto del calice e della sacca per la degustazione sarà possibile assaggiare tutti i vini del banco allestito proprio in Piazza del Comune.

Nel corso della serata, il connubio tra vino e arte culminerà nello spettacolo “La Notte delle Stelle…Sagrantino e Danza”, organizzato dal Comune di Montefalco.

Per gli appassionati, le degustazioni guidate a cura del Consorzio Tutela Vini Montefalco continuano con “Montefalco nel bicchiere”. Ogni sabato fino al 25 ottobre, alle 17.00, verranno assaggiati quattro vini, ognuno di un diverso produttore, per le seguenti  categorie: BiancoMontefalco Rosso DOCMontefalco Sagrantino DOCG e Montefalco Sagrantino Passito DOCG. L’evento coinvolge anche Bevagna con “Sagrantino nel bicchiere”.

Il Consorzio Tutela Vini Montefalco comunica con Spencer & Lewis

Il Consorzio Tutela Vini Montefalco comunica con Spencer & Lewis

SITO_VINO E LIBRO

 

L’Agenzia di Comunicazione curerà le media relations, l’ufficio stampa e le digital pr del prestigioso Consorzio vinicolo umbro

Il Consorzio Tutela Vini Montefalco, rappresentanza di viticoltori di una delle aree produttive più rinomate dell’Umbria, sceglie Spencer & Lewis per la pianificazione e la gestione delle attività di pubbliche relazioni su stampa nazionale e estera, media relations, press office e digital pr.

Il Consorzio è incaricato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali di svolgere funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi relativi alla DOCG Montefalco Sagrantino e alla DOC Montefalco.

I due gioielli della produzione vinicola umbra hanno vissuto nel 2013 un’annata record, facendo registrare,rispetto al 2012, un aumento consistente di ettolitri imbottigliati1.500 per il Montefalco Sagrantino DOCG e più di duemila per il Montefalco Rosso DOC.

La comunicazione legata al vino è per noi, da sempre, stimolante perché coniuga approfondimenti settoriali e caratteristiche lifestyle, due visioni profondamente radicate nel nostro modus operandi – spiegano i responsabili di Spencer & Lewis – L’obiettivo è quello di strutturare una comunicazione on e off line anche all’estero, attraverso il supporto di ufficio stampa, media relations e digital pr, in grado di consolidare i valori chiave del vino e promuovere l’enorme portata culturale che sta dietro un Consorzio di Tutela come quello di Montefalco, connessa non solo al territorio umbro ma anche all’antica tradizione vinicola dei produttori locali”.

Il Consorzio Tutela Vini Montefalco nasce, nel 1981, dalla volontà dei produttori di Montefalco di riunirsi in un Consorzio di Tutela che coordinasse le aziende della zona nella costante ricerca della qualità e nella valorizzazione dei vini del loro territorio.

La base sociale negli anni si è largamente ampliata godendo della presenza di aziende di grande prestigio, alcune storicamente sul territorio ed altre emergenti. Oggi il Consorzio si compone di 55 cantine e 223 viticoltori e vede in Germania Stati Uniti i due principali Paesi destinatari del suo export, che si attesta su un valore del 45%.